INCONTRI SULL’APPENNINO, IL 4 DICEMBRE SI DISCUTE DI CRESCITA, PRIORITA’, STRUMENTI E STRATEGIE

Condividi su i tuoi canali:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su whatsapp
None

 

 

“Resto/Vado a vivere in montagna”, la staffetta digitale sullo sviluppo dell’Appennino modenese organizzata dalla Cgil e Spi-Cgil è arrivata, con l’appuntamento del 1° dicembre, alla sua sesta tappa.

Le tappe fin qui raggiunte ci hanno offerto (a chi si è collegato alle pagine  Facebook  https://www.facebook.com/cgil.modena , https://www.facebook.com/spimoTV , o ancora ne hanno ascoltato la registrazione sul sito www.cgilmodena.it o sulla play list di you tube della Cgil di Modena) iniziative caratterizzate da proposte, dialogo e contraddittorio su argomenti centrali e strategici per lo sviluppo e la vita dell’Appennino Modenese.

Si è parlato di servizi socio-sanitari, di formazione e competenze, di giovani, di turismo, di ambiente, di agricoltura e, nell’appuntamento  del 1° dicembre, il confronto su tutti questi argomenti ha coinvolto le associazioni rappresentative del sistema impresa.

Il confronto e il contraddittorio sviluppati nelle iniziative proposte da Cgil e Spi-Cgil hanno messo in luce il valore delle relazioni per costruire le migliori idee e proposte per i territori, in questo caso, dell’Appennino.

Con il prossimo appuntamento, previsto per domani venerdì 4 dicembre alle ore 14.30 sulle pagine Facebook del sindacato, la Cgil e lo Spi-Cgil vogliono approfondire mettendo a confronto interlocutori istituzionali e di rappresentanza economica le opportunità e gli strumenti a disposizione per realizzare gli obiettivi utili al territorio per creare sviluppo sostenibile, valorizzarne le vocazioni e per creare buon lavoro oltre a creare migliori condizioni di vita.

 

La Cgil e lo Spi Cgil sottolineano quanto sia utile approfondire questi aspetti in un momento strategico in cui è in corso la discussione sull’indirizzo delle politiche europee e nazionali per il prossimo settennio dei fondi strutturali e sulle misure messe in campo a seguito dell’emergenza sanitaria. Venerdì 4 dicembre lo faranno con l’europarlamentare Elisabetta Gualmini, il presidente del Gal Giancarlo Cargioli, la Camera di Commercio col suo presidente Giuseppe Molinari e il direttore dell’Agenzia nazionale per la coesione territoriale Massimo Sabatini con cui si intende approfondire le opportunità delle Strategie nazionali per le aree interne (Snai) promosse dal Governo, auspicando che il nostro Appennino possa in seguito beneficiarne.

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Ius Scholae

Fratelli d’Italia: “Bonaccini invece di offendere pensi a risolvere i problemi dei cittadini”Mentre imprese e cittadini sono in ginocchio davanti una grave crisi economica, caratterizzata

“PREMIO EMAS 2022”

L’ Ente Parchi Emilia Centrale vince il “Premio Emas 2022” per la dichiarazione ambientale piú efficace a livello nazionale L’Ente Parchi Emilia Centrale ha vinto