IMMAGINE DEL MINISTRO DELL’INTEGRAZIONE

Condividi su i tuoi canali:

None

                        

                             

 

 

     “Certo che un grande demerito, suo malgrado, al Ministro all’integrazione dobbiamo riconoscerlo: fare da cuscinetto spostando l’attenzione su tematiche che colpiscono l’opinione pubblica pur essendo ben altre le urgenze di cui il governo dovrebbe occuparsi”.

“O forse è stato messo li apposta, per creare polemiche e distrarre l’attenzione dai veri problemi del momento? ”

Così Nicola Rossi interviene su una polemica che sta attirando l’opinione pubblica fin dal primo giorno della nascita del nuovo governo

“Pensate che diverso impatto avrebbe avuto il Ministro se le sue prime parole fossero state” : “ Cari immigrati, innanzitutto rispettate le regole, gli usi e le consuetudini degli italiani, poi impegnatevi al massimo per dare l’esempio ed essere accolti in un primo momento come ospiti di riguardo, poi magari come cittadini italiani”.

“Se le cose fossero andate così”, spiega il capogruppo di Modena Futura”, sono certo che una ondata di simpatia avrebbe accompagnato il neo ministro che ora, invece, deve fare i conti con l’immagine del difensore a prescindere dei clandestini e di chi non intende regolarizzare la propria posizione”.

Continua il consigliere: “ temo che il neo ministro sia fortemente ideologizzato e ciò di certo non agevola il suo compito di unire anziché dividere”.

“E’ sintomatico l’episodio che ha visto il capogruppo della Lega di Milano rifiutarsi la stretta di mano da parte del Ministro, come si trattasse di un appestato e non di un rappresentante delle istituzioni, democraticamente eletto”.

“Chi ha ruoli istituzionali”, sottolinea Nicola Rossi, “deve sapersi comportare di conseguenza; a maggior ragione un ministro della Repubblica che rappresenta tutti gli italiani”.

    “”Lo ammetto: avrei preferito un ministro di colore in qualsiasi altro settore così da potere valutarlo e criticarlo liberamente, senza che ogni parola possa essere demagogicamente strumentalizzata””.

 

 

 

  

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...