Il Viminale per gli animali

Condividi su i tuoi canali:

Trovo fuori luogo che sia un ministero ad impegnarsi contro i maltrattamenti agli animali, quando esistono gli enti locali perché, come del resto dice lo stesso comunicato, c'è bisogno di coordinamenti, raccordi e quant'altro che in realtà significa spendere i nostri soldi in sistemi pachidermici lenti nei movimenti e inefficaci.

 


Il Ministero dell’Interno ha attivato la mail SOSanimali.viminale@interno.it, per raccogliere le segnalazioni su maltrattamenti ad animali. Ecco il comunicato dell’Ansa: “”L’iniziativa segue il finanziamento di 1 milione di euro destinato alle regioni per il potenziamento dei servizi finalizzati ad intercettare situazioni di illegalità, scongiurando possibili rischi per gli amici a quattro zampe. Le risorse sono assegnate sulla base di piani di azione, di durata semestrale, costruiti in stretto raccordo con tutti gli enti e le amministrazioni interessate, messi a punto dalle Prefetture dei capoluoghi di regione. Intanto, dopo l’appello del ministro Matteo Salvini e dell’amministrazione comunale, a Mineo continuano le richieste e le donazioni per i più di cento cani rimasti nell’ormai ex Cara. A ieri sera il bilancio era di 24 donazioni (tra cibo e denaro), 13 richieste di adozione e 6 affidi””.

Trovo fuori luogo che sia un ministero ad impegnarsi contro i maltrattamenti agli animali, quando esistono gli enti locali perché, come del resto dice lo stesso comunicato, c’è bisogno di coordinamenti, raccordi e quant’altro che in realtà significa spendere i nostri soldi in sistemi pachidermici lenti nei movimenti e inefficaci.
Ma poi ho capito. La seconda parte del comunciato, con Salvini impegnato direttamente nelle donazioni per i cani dell’ex Cara, mette tutto al suo posto: l’ennesima sleccazzata per strappare consensi. 
Un consiglio agli amici degli animali; pur non volendo essere disfattista consiglio di non fare troppo affidamente sull’intervento del Ministero dopo le vostre segnalazioni. Se non volete lasciare morire quegli animali, continuate e rivolgervi a polizia municipale e carabinieri che sono lì, a casa vostra, non in palazzo romano dove qualcuno deve mettersi in contatto con la Prefettura, che a sua volta deve mettersi in contatto con associazioni animaliste locali o con le forze dell’ordine. 
Saltare i primi due passaggi e, piuttosto, invitate con me il Ministero degli Interni, nel giorno della morte di Borsellino, a spendere ogni falistra di energia nella lotta alle mafie. 
Faccia bene quel che dovrebbe fare!

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Chi sporca, paga

O, almeno, così dovrebbe essere. Il sacro diritto al dissenso e alla protesta, che nessuno si sogna di negare, non deve sconfinare oltre i limiti.

Prepararsi a diventare vecchi

Un sacerdote, in un’omelia rivolta a un gruppo di settantenni, ha invitato a ‘prepararsi a diventare vecchi’ e la prima reazione: intanto vecchio bisogna riuscire

“Tutta un’altra aria”

È questo il titolo del convegno nel quale, i ricercatori di CNR-ISAC, ART-ER, PRO AMBIENTE e del Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” di ingegneria sanitaria