Il tempio merita attenzione e non strumentalizzazioni!! Da che pulpito viene la predica

Condividi su i tuoi canali:

""Questo azzuffamento di colori non fa altro che allontanare i cittadini e motivarli sempre più che alla fine è meglio non impegnarsi perché tanto nulla cambia"" art.di Viviana Besutti


 

Possiamo capire le motivazioni Politiche del Pd ma quella di far circolare in Zona Tempio Stazione un volantino dove riconoscono le necessità della zona, ma parlano di strumentalizzazione della Destra, lo consideriamo decisamente inopportuno ed inappropriato poiché al documento ci abbiamo lavorato tutti e non esiste la paternità di niente poiché ciò che hanno scritto nel volantino non ha nessun colore politico.  Evitate di coinvolgerci nelle guerre per i voti perché ne abbiamo piene le tasche della solita polenta rigirata, anche senza burro e formaggio, è tempo di lavorare e di trovare soluzioni anche di poca spesa poiché in tempi di magra si fa con quello che si ha. Poiché ci tirate in ballo come già detto e ridetto non siamo di nessun colore politico e non vogliamo nessuna visibilità per fini elettorali, come fate voi ed altri personaggi oggi sprovvisti di seggiola.

Questo azzuffamento di colori non fa altro che allontanare i cittadini e motivarli sempre più che alla fine è meglio non impegnarsi perché tanto nulla cambia. Siamo tutti stanchi di leggere che le colpe sono del Governo, che per ora ha tenuto e sembra che non si vada a votare a breve, perciò se dovete fare una campagna pubblicitaria, fatela, anziché su dei proclami su dei dati oggettivi di impegno e di equità. Vi ricordiamo che sono 60 anni che siete la maggioranza a Modena e ci sembra assurdo se non incredibile che solo ora vi accorgiate che esistono queste problematiche, soprattutto quelle  collegate alla sicurezza. L’aggressione dell’altra sera, in pieno centro, a quella coppietta di ragazzi ne è la ennesima riprova. Zona Tempio ha bisogno di essere “ripulita” dalla gentaglia perché senza questa prima operazione non si può neppure chiedere al privato di impegnarsi, oppure succede come nel bando scorso che non si capisce molto bene chi ha preso i soldi e come li ha spesi, come hanno molto ben evidenziato il gruppo dei “Cittadini Modenesi Scontenti”. E’ inutile far aprire grandi empori alla Bruciata e poi cercare di rattoppare le toppe ala Centro. Le Politiche economiche e di riqualificazione vanno guardate tenendo conto di tutto l’ampio raggio della Città e non solo una piccola Zona Circoscritta. Se l’Amministrazione continua a dare i suoi benestare agli IPER SUPER e GRANDI MAGAZZINI, anche a conduzione straniera, può solo tagliare le gambe al commercio e all’artigianato locale. Fare bandi così senza guardare l’insieme è come avere la certezza che anche quelli di buona volontà e dotati di spirito positivo, poi chiudano le attività per mancanza di clienti lasciando così sul territorio negozi chiusi, quelli mal gestiti e mal frequentati e quelli “etnici” poiché la grande distribuzione si occupa il giusto di certe etnie e non si trovano nè kebab nè macellerie islamiche nè empori di un certo tipo all’interno dei Centri Commerciali e di questo vi chiediamo le motivazioni, dato che volete darci dei razzisti, mentre non ci spiegate queste assenze ingiustificate ed ingiustificabili, secondo i vostri standard qualitativi. Non si può neppure pensare ad una “riqualificazione” puntando su un costruendo Museo e sulla sua futura frequentazione perché anche quello, da solo, non può fare i miracoli. Così come non farà certo miracoli il nuovo comparto in costruzione vicino alla Maserati, anche se forse un minimo di miglioramento alla zona lo darà, ma fino ad allora la situazione non è rosea. Lo sguardo deve essere dato all’insieme  Modena, non si può sempre cominciare a costruire dal tetto se non si hanno buone fondamenta. Vorremmo una programmazione meno fumosa e più solida. Le necessità di zona Tempio le conosciamo tutti e volendo   ci potremmo domandare come mai in tempi di vacche grasse si ha pisolato lasciando che il degrado si sovrapponesse al punto di sperare di vedere abbattuto l’Hotel Eroina che ha visto risucchiare un sacco di milioni di euro cittadini che potevano essere gestiti forse meglio. Mentre ora, a parte vedere riapparire il cartellone “Modena migliora”, le facce dei personaggi che gravitano attorno a questi mega alveari ricettacolo di ogni etnia senza tanti controlli è ancora li in piedi e non se ne parla più.

Vi ringraziamo per aver evidenziato le idee che trovate degne di accoglimento, quello per cui invece vorremmo spiegazioni sono le motivazioni che vi hanno spinto a vendere le stesse per vostre e non frutto di idee e ragionamenti di vari gruppi di cittadini. Ci dispiace ma questo modo di fare politica non lo apprezziamo e lo troviamo decisamente vigliacco e poco costruttivo per cui da oggi ne prendiamo le distanze, chiedendovi, anzi esigendo, di non essere tirati in ballo nelle vostre diatribe preelettorali e nelle vostre scaramucce da scuola materna.

 

 

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Leva obbligatoria

La politica italiana gioca ai soldatini senza nemmeno sapere le regole del gioco. La politica italiana conferma la sua impreparazione sui temi militari e questa