Il risparmio energetico è una colossale sciocchezza.

Condividi su i tuoi canali:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su whatsapp
Come era negli accordi al prof. Franco Battaglia,docente di Chimica dell'Ambiente, Università di Modena e Reggio Emilia abbiamo posto le stesse domande frutto del contraddittorio con il prof Balzani: queste le risposte:

Professore, il suo dibattito al planetario di Modena ha suscitato diverse letture. Lei contro Balzani, il mondo della formica contro quello della cicala. Meglio risparmiare energia oppure esaurire il petrolio e poi aspettare nuove tecnologie?

 

Rifiuto la metafora della cicala. Risparmiare energia in quanto risparmiare denaro (visto che l’energia costa) è una cosa buona, ma risparmiare energia in quanto energia è privo di senso: se si capisce cosa è l’energia nel contesto delle attività umane, si capisce anche che non è un bene risparmiabile. Ci si chiede invece se ha senso risparmiare petrolio. Premesso che il petrolio non è energia, accade che non ha senso risparmiare neanche petrolio, così come non ha senso risparmiare alcun bene che è rigorosamente finito: risparmiare questo tipo di beni farebbe solo risparmiare poco denaro e pochissimo tempo. Ad esempio: il petrolio, il gas e il carbone si esauriranno fra 50, 100 e 300 anni. Risparmiarne il 10% (un fantastico risparmio, equivalente ad attuare 4 protocolli di Kyoto) li farebbe esaurire fra 55, 110 e 330 anni.

 

Nel modenese è scontro aperto sul futuro energetico. Si parla anche di un deposito di gas sotterraneo. Lei che ne dice, esiste veramente la necessità di tutta questa energia?

 

Più energia abbiamo a disposizione e più a buon mercato è, maggiore è il nostro benessere. L’energia è ciò che serve a produrre i nostri beni, ciò che ci consente di poter suonare il violino e fare filosofia o matematica. Senza energia, andremmo a zappare la terra e non avremmo tempo per suonare il violino.

 

 

Stiamo davvero andando verso il collasso energetico dove le lobby di potere riescono a zittire anche il mondo scientifico oppure questa terra ha ancora la possibilità di risorgere e salvarsi?

 

Non ci sarà alcun collasso energetico: abbiamo, grazie alla tecnologia della fissione nucleare, energia per decine di migliaia di anni. Un problema impellente, invece, è la sovrappopolazione di genti cui non è concesso di disporre di energia.

 

Fonti alternative, tutti ne parlano ma in pochi poi le applicano. Le lampadine a basso consumo quali vantaggi ci possono fornire e possono diventare il cavallo di Troia per un futuro migliore?

 

No. Le fonti alternative sono un’illusione. Le lampadine a basso consumo vanno bene, ma nulla su cui contare.

 

 

Ora il ministro Bersani vuole incentivare il risparmio energetico. Può essere il modo giusto per approcciare il problema: soldi risparmiati quindi interesse maggiore dei cittadini?

 

No. Il risparmio energetico è, nell’ambito di una politica energetica, una colossale sciocchezza.

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...