Il lungo corso del Colorado

Condividi su i tuoi canali:

None

Un posto speciale

Capita nell’arco della vita di trovarsi in posti veramente speciali, posti magici che resteranno impressi nella mente e nel cuore


 

Il fiume Colorado nasce dalle fredde Never Summer Mountains a nordovest di Denver e, scorrendo lungo le pendici delle Montagne Rocciose, inizia una lunga, spettacolare discesa che lo porta a sfociare nel Golfo di California, in territorio messicano.

Da principio l’acqua limpida e chiara scorre tra i ciottoli del torrente, scendendo lungo i pendii boscosi fra macchie di conifere e s’inoltra in ampie vallate, allargandosi in un dedalo di ruscelli spesso sbarrati dalle dighe dei castori.

S’allontana così dalla catena delle Montagne Rocciose e raggiunge quindi lo Utah: l’acqua non ha più l’azzurro e la trasparenza della montagna, ma ha preso il colore ocra della terra e scorre copiosa nel suo letto profondo.

Attraversa luoghi di indescrivibile bellezza: Arches, Canyonlands, Lake Powell, eseguiti da una mano soprannaturale che usa come attrezzi l’acqua e il vento e come colori il cielo e il sole del tramonto.

La corrente ora scende turbinosa da una rapida all’altra scorrendo per miglia e miglia fra le colorate pareti a picco di uno stretto canyon, il Marble Canyon, finché raggiunge uno dei posti più famosi al mondo, il Grand Canyon, dove la natura è spettacolo, emozione, immensità e dove puoi leggere dal profondo della gola, fino lassù sulle sue vette, due miliardi di anni di storia della terra.

 

Appena fuori dal Grand Canyon entra nel Lago Mead, formato dallo sbarramento dell’enorme Hoover Dam. È un grande, frastagliato lago blu che offre un po’ di refrigerio non lontano dalla torrida Las Vegas.

Il Colorado, ormai quasi prosciugato dal continuo sfruttamento idrico, traccia il confine fra California e Arizona.

A Yuma passa solo l’ombra di quello che a monte è stato il grande fiume, che ora entra in Messico, attraversa il deserto di Sonora, con le sue temperature da record, e cerca, ormai esausto, di finire il suo corso nelle acque del Golfo di California.

Sembra la storia di una vita, un percorso lungo il quale un grande, fantastico amico ti ha accompagnato tenendoti per mano.

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Il ragazzo del treno

I fatti, abbondantemente diffusi da ogni  notiziario, sono  assai  scarni nel loro  orrore. Nella stazione di Seregno, mercoledì 25 gennaio, scoppia  un diverbio, pare per