Il libero pensiero di Carlo Taormina sull’ISLAM

Condividi su i tuoi canali:

None

  Dalle pagine del quotidiano LIBERO, vi propongo alcuni stralci da un articolo a firma Carlo Taormina, dove il noto avvocato esprime i suoi timori sull’Islam e racconta di come l’Ucoii abbia intenzione di denunciarlo per le sue esternazioni.

 

         “”Il Corano ordina di uccidere gli infedeli; si predica l’obbligo dello jihad; si devono decapitare gli ostaggi in quanto occidentali….- …le donne non devono avere diritti e vanno sgozzate se hanno rapporti sentimentali con non islamici; i bambini islamici devono odiare i bambini degli italiani….Chi distingue tra islamici moderati e integralisti o è in mala fede o non è capace di capire il tasso di ipocrisia degli islamici. Si è mai vista una religione che uccide chi si converte ad un’altra? Per l’islamico l’infedele deve essere ucciso, chi si converte trucidato, la donna lapidata. -….è necessario inventariare moschee e sale di preghiera, perchè sono ricettacoli di cellule terroristiche e di occultamento di armi….-…la criminalità organizzata egemonizza la manovalanza che la miseria islamica mette a disposizione ed è ormai forte il connubio con ‘ndrangheta, camorra e mafia, senza contare che l’80% dei pusher è islamico….-…..vorrei ricordare come Nadia Desdemona Lioce al momento dell’arresto ha rivolto un non casuale appello al “”proletariato islamico”” affiché si unisse alle BR. Bisogna cominciare a cacciare gli islamici dal nostro Paese. Lampedusa deve essere presidiata per impedire questa sistematica invasione, i barconi vanno bloccati, i centri di accoglienza abbattuti. Soprattutto, bisogna convincere gli italiani a riprendere i posti di lavoro che hanno fatto occupare gli islamici. Gli imprenditori facciano lavorare la nostra gente per il giusto salario e con le garanzie sociali della democrazia moderna…-…se fossi stato Giuliano Amato non avrei permesso che entrassero a fare i kamikaze al ministero dell’Interno sotto le mentite spoglie di membri della Consulta Islamica….

 

         Frasi pesanti, un libero sfogo che ricorda i libri della Fallaci, una sferzata che lascia nel lettore molte incognite: timori esagerati? farneticazioni letterarie? lucida analisi di uno schietto conoscitore? racconto di fantasociologia? Ai lettori il commento personale. Il mio è assolutamente in linea con quello dell’On. Taormina.

 

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Ad onta dell’art. 21

“Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.”  Diciamo quasi  tutti…dato che  una

La corona di Maria Beatrice d’Este

Nel corso di una solenne cerimonia, la presentazione all’all’ambasciatore di Polonia della corona di Mary of Modena, moglie di re Giacomo II, ultima regina cattolica