IL COMUNE DI VIGNOLA ADOTTA LA CARTA DEI VALORI DI AVVISO PUBBLICO

Condividi su i tuoi canali:

None

 

 

In occasione della Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti di mafia, l’Amministrazione di Vignola aderisce alla Carta dei valori di Avviso pubblico, un Codice etico di comportamento elaborato da un gruppo di esperti e amministratori locali, i cui principi ispiratori sono quelli di trasparenza, imparzialità, disciplina ed onore previsti dagli articoli 54 e 97 della nostra Costituzione. Il Comune di Vignola, già dal 2014, si è dotato di un Piano di Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza. Questa Amministrazione, poi, su precisa volontà della sindaca Emilia Muratori, ha istituito un Assessorato alla Legalità.

“Come Amministrazione di Vignola – conferma la vicesindaca e assessora alla Legalità Anna Paragliola – abbiamo deciso di adottare il Codice etico quale strumento di guida nell’azione di governo e punto di riferimento per affermare il nostro costante impegno a favore della legalità. L’inchiesta Aemilia e la recentissima inchiesta “Perseverance” ci hanno testimoniato che, purtroppo, la criminalità organizzata preferisce insediarsi nei territori più ricchi del Nord per portare avanti, sotto traccia, ma spesso con la complicità di insospettabili professionisti, i propri affari sporchi. Le Amministrazioni – conclude Anna Paragliola – devono essere attrezzate per combattere questo pericolosissimo fenomeno e la Carta dei valori di Avviso pubblico è uno strumento fondamentale in questa direzione”.  

Nella mattinata di sabato 20 marzo, sulla pagina Fb del Comune di Vignola, è andato in diretta uno speciale della rubrica “Il Comune risponde” dedicato alla Giornata in ricordo delle vittime innocenti di mafia, ospite il referente del Coordinamento Libera Modena Maurizio Piccinini.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Assuefazione, quasi rassegnazione

La rassegnazione non è una virtù. Per lo meno  non lo è certamente dinnanzi  a fenomeni che stanno prendendo sempre più spazio nella nostra società

La Sardegna non crei illusioni

Le elezioni in Sardegna sono state vinte dal centrosinistra o perse dal centrodestra? La domanda ha un senso perché nel primo caso, può significare l’inizio di