Il bene dal male

Condividi su i tuoi canali:

Anche se la Lega di oggi è ben diversa da quella di Bossi, sempre di Lega si tratta. Sarà molto difficile, se non impossibile, sottrarla al sequestro corrispondente ai 49 milioni che è accusata di aver sottratto allo Stato, con tutte le intuibili conseguenze politiche del caso che ne causerebbero l’indebolimento in un momento cruciale.

 


A volte il bene scaturisce anche dal male. E’ esperienza comune che da un evento negativo s’inneschino degli accadimenti che portano a qualcosa di positivo. Ciò vale anche per la politica.
Che un partito sulla cresta dell’onda qual’è la Lega venga di fatto annientato con una sentenza della magistratura è un male, perché in questo momento storico essa rappresenta il maggior numero di italiani, ne interpreta la volontà ed esercita un ruolo importante nella democrazia.
D’altra parte esistono le leggi. E anche se Salvini non ha alcuna responsabilità nelle malversazioni di denaro pubblico perpetrate da gestioni precedenti, è pur sempre il capo della Lega, della quale, assumendone il comando, ha assunto onori ed oneri. Un po’ come se uno compra una casa. Diventatone proprietario è tenuto a pagare le spese condominiali che non erano state pagate da chi gliel’ha venduta e se questi l’avesse ipotecata a garanzia di un prestito sarebbe il nuovo proprietario a dover pagare la banca per riscattare l’ipoteca.

Dura lex, sed lex.

Insomma, anche se la Lega di oggi è ben diversa da quella di Bossi, sempre di Lega si tratta. Sarà molto difficile, se non impossibile, sottrarla al sequestro corrispondente ai 49 milioni che è accusata di aver sottratto allo stato, con tutte le intuibili conseguenze politiche del caso che ne causerebbero l’indebolimento in un momento cruciale.

Ecco allora la necessità di saper trarre il bene anche dal male. La via è quella di sciogliere subito la Lega e costituire un altro partito che includa anche Fdi e Fi. Insomma ricostruire il partito unico del centrodestra, questa volta però a guida Salvini. Sarebbe la quadratura del cerchio. La Lega eluderebbe il suo problema giudiziario e nel contempo si risolverebbe l’attuale spaccatura nel centrodestra che, stando all’ultimo sondaggio Swg supera il 50%. Tempistica: qualche mese, in tempo per stravincere alle europee del 2019 e magari anche le politiche anticipate.

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Amici della Musica di Modena

CONCERTI D’OGGI Domenica 11 dicembre – ore 17:00 Modena – Hangar Rosso Tiepido DUO PIANISTICO SCHIAVO-MARCHEGIANI Marco Schiavo – pianoforte Sergio Marchegiani – pianoforte Musiche