IL 19 MAGGIO RIAPRE AL PUBBLICO LA BIBLIOTECA COMUNALE DI CASTELVETRO NEL RISPETTO DEI PROTOCOLLI DI SICUREZZA

Condividi su i tuoi canali:

None

 

La Biblioteca comunale di Castelvetro riapre al pubblico martedì 19 maggio. Come previsto dalle disposizioni vigenti, i servizi attivi saranno quelli di prestito e restituzione libri esclusivamente su appuntamento e dopo aver effettuato prenotazione telefonica o via mail.

Quindi, prima di recarsi in Biblioteca, gli utenti sono invitati a prenotare i libri che desiderano prendere in prestito. Al momento della prenotazione verrà indicato un giorno ed una fascia oraria per accedere al ritiro.

Sempre nel rispetto dei protocolli previsti per il contenimento del contagio e per la sicurezza del pubblico e degli operatori, all’entrata in Biblioteca gli utenti saranno invitati a disinfettarsi le mani ed è obbligatorio l’uso della mascherina. L’accesso è limitato ad una persona per volta e non sarà possibile permanere all’interno per consultazione, studio e lettura, così come non sarà consentito l’accesso diretto agli scaffali e alle sale lettura.

Per la prenotazione è possibile telefonare al numero 059 758842 dal martedì al sabato dalle ore 9 alle 13, oppure inviando una mail a: biblioteca@comune.castelvetro-di-modena.mo.it.

Dalla Biblioteca comunicano che tutti i prestiti in corso sono stati prorogati fino al prossimo 4 giugno e quindi non sarà necessario restituire i libri immediatamente dopo la riapertura. Per libri ed altri documenti riconsegnati è previsto un tempo di “quarantena”, al fine di escludere l’eventuale permanenza del virus sulle superfici.

Il prestito interbibliotecario rimane sospeso fino a data da destinarsi.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Chi sporca, paga

O, almeno, così dovrebbe essere. Il sacro diritto al dissenso e alla protesta, che nessuno si sogna di negare, non deve sconfinare oltre i limiti.

Prepararsi a diventare vecchi

Un sacerdote, in un’omelia rivolta a un gruppo di settantenni, ha invitato a ‘prepararsi a diventare vecchi’ e la prima reazione: intanto vecchio bisogna riuscire

“Tutta un’altra aria”

È questo il titolo del convegno nel quale, i ricercatori di CNR-ISAC, ART-ER, PRO AMBIENTE e del Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” di ingegneria sanitaria