II caso Eluana Englaro visto da…

Condividi su i tuoi canali:

None

I Giudici di Milano hanno riconosciuto ad Eluana  Englaro il Diritto Costituzionale previsto dall’art.32, e quanti sono che come Eluana subiscono trattamenti sanitari che sono di fatto accanimento terapeutico? In due anni il dibattito sul dissenso informato ha coinvolto Luca Coscioni, Welby, Nuvoli e la modenese Santoro. Il dibattito è anche feroce, ingiusto, ideologico, non all’altezza della comprensione umana e scientifica, è vita, non vita, le parti si dividono e chi, come l’ultimo dei Savonarola corre e mette bottigliette di acqua davanti ad una chiesa.” Sono stato in Etiopia; scrive Don Mazzi sul settimanale Gente del 26 luglio, e ho visto migliaia e migliaia di bambini morire, chiedere l’ elemosina, sorridere con gli occhi già spenti, camminare come anime stanche di vivere in un corpo rattrappito. Magrissimi, occhi stralunati e calli sotto i piedi. Erano eutanasie che camminavano!

Noi siamo ricchi  e non riusciamo a dare risposte reali e vere……..Ci fermiamo sempre sulla soglia, vogliamo interpretare solo le situazioni normali. E così per il caso di Eluana: vorremo tutte e due le soluzioni perché non ne vogliamo neanche una.. Oppure, un giorno siamo per il padre carnale e un’ altro per i padri spirituali. Sporchiamoci le mani, ma non con le ali! Davanti ala storia di Eluana, sarebbe più saggio per tutti tacere. Fa parte di quei fatti che sono sul crinale della vita. “ Belle le parole del prete, piene di buon senso e di vita, di vita felice fatta di compassione e speranza, la vita – non vita delle e dei tanti Eluana Englaro e dei tanti Beppino che amano, e per amore vogliono che, come hanno scritto i Giudici, la volontà di Eluana sia rispettata.

 

 Associazione Luca Concioni

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...