Idrolipessia

Condividi su i tuoi canali:

None

 

Chi lo dice che la cellulite è un problema solo femminile?

Non tutti lo sanno, ma anche gli uomini possono avere  la cellulite!

La cellulite maschile è più rara di quella femminile e colpisce soprattutto le zone dell’addome, fianchi, braccia, base del collo, schiena e sedere, cioè le zone dove sono maggiormente concentrati gli adipociti nell’uomo.

Rispetto alle donne, c’è quindi una differenza nella localizzazione della cellulite:  nell’uomo si concentra nelle zone dalla vita in su.

La forma di cellulite maschile viene definita idrolipessia.

Negli uomini l’idrolipessia è dovuta alla tendenza di trattenere i liquidi nei tessuti.

Rispetto a quella femminile, la cui eziologia è ancora oggetto di discussione la cellulite maschile dipende più da aspetti costituzionali .

Ad essere colpito dalla cellulite è circa il 15- 20% della popolazione maschile.

In effetti 2 maschi su dieci, in genere soprattutto dopo i quarant’anni,  possono presentare la cellulite.

Ripetiamo le sedi più colpite , nello specifico sono: addome, braccia, collo e schiena.

L’ idrolipessia (tendenza a trattenere i liquidi) oltre che dipendere da fattori costituzionali, si evolve in modo differente a seconda lo stile di vita, da un’alimentazione ricca di grassi, dalla sedentarietà o – al contrario – da un’attività sportiva troppo intensa.

Secondo alcuni psicologi la cellulite maschile si sviluppa soprattutto negli uomini che hanno paura di manifestare le proprie emozioni, negando la loro componente femminile….. ancora da accertare, ma è una teoria.

Sui pazienti maschi la cellulite ed adiposità localizzata  si concentrano  prevalentemente su addome, fianchi, braccia, collo e schiena.

Nell’uomo l’intervento risolutivo per questi inestetismi sono: l’utilizzo dell’intralipoterapia mediante, l’utilizzo di soluzioni iniettabili lipolitiche, il gas contouring, propulsione di ossigeno e carbossiterapia insieme, l’oxy-crio, la propulsione di ossigeno e la crioterapia insieme, la liposuzione (generalmente praticata su addome e fianchi, ma anche su pube, pettorali, schiena, collo, mento, mandibola e guancia). 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

“Lei non sa chi  sono io”

Quando   qualcuno ritiene che gli siano  dovuti privilegi o cure speciali, impunità compresa, ricorre all’espressione  che ho scelto come titolo e che  può essere declinata

C’era una volta il medico di famiglia

Le decisioni del Governo per accorciare le liste d’attesa, se incideranno relativamente sulla loro lunghezza, sono almeno un segnale d’attenzione alla crisi della sanità italiana. Le opposizioni gridano

La Corsa più bella del mondo 

La Corsa più bella del mondo torna dall’11 al 15 giugno con una cavalcata di 2200 chilometri che le magnifiche vetture costruite fra il 1927 e il 1957 percorreranno in cinque tappe, come da format inaugurato lo