I Regolamenti comunali vanno rispettati

Condividi su i tuoi canali:

None

In merito al mio comunicato sulla questione del Collegio dei Revisori in Comune di Modena ho presentato una interrogazione, in quanto sono convinto che la questione merita un approfondimento giuridico da parte dell’Amministrazione, responsabile a mio parere, supportato comunque dalla legge e dall’ANCI, di non avere osservato né il Regolamento comunale né la legge nazionale.

 

I Regolamenti comunali vanno rispettati: perché non si è ancora provveduto alla nomina del nuovo membro del Collegio dei Revisori?

 

Al Presidente del Consiglio Comunale e al Sindaco del Comune di Modena

 

INTERROGAZIONE

 

Il  sottoscritto Dante Mazzi, Consigliere comunale del Gruppo Forza Italia,

premesso

che l’articolo 44, comma 4, del Regolamento di Contabilità del Comune di Modena dispone che “in caso di morte, rinuncia, decadenza di un revisore, lo stesso deve essere sostituito entro 60 giorni da quello in cui il Comune è venuto a conoscenza dell’evento. Il nuovo Revisore resta in carica fino alla conclusione del mandato triennale del Collegio”;

 

tenuto conto

che il dottor Bruno Rossato, Presidente del Collegio dei Revisori del Comune di Modena, è deceduto in data 14 febbraio 2007;

 

accertato

che codesta Amministrazione non ha provveduto a nominare il nuovo revisore entro i termini di cui sopra;

 

ricordato

– che in conseguenza del mancato adempimento di cui sopra lo scrivente ha sollevato dubbio di legittimità del Bilancio consuntivo 2006 con pregiudiziale già espressa nel corso del dibattito nella seduta consiliare del 25 giugno u.s. e motivata dal fatto che la Relazione del Collegio dei Revisori, essendo documento fondamentale e integrante del Bilancio stesso, è stata redatta da un Collegio dei Revisori privo di un membro ben oltre i termini previsti dal Regolamento di Contabilità del Comune;

– che il Presidente del Consiglio ha respinto il dubbio di legittimità citando l’articolo 237 (“Funzionamento del Collegio dei Revisori”), comma 1 (“Il Collegio dei Revisori è validamente costituito anche nel caso in cui siano presenti solo due componenti”), del D.Lgs. 18.8.2000 n. 267, Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali (T.U.E.L.);

 

valutato

che l’articolo 237, comma 1 sarebbe applicabile solo nella misura in cui il Collegio dei Revisori è validamente costituito e non anche quando il numero dei componenti è inferiore a quanto prescritto dalla Legge;

 

visto

il parere di Claudia Angeloni nella rubrica “Anci risponde” pubblicata nell’edizione de “Il Sole 24 Ore” del 28 maggio 2007 a pagina 47 (“Autonomie locali e PA” ): “La sostituzione del revisore. Il collegio dei revisori dei

conti è composto da tre membri uno dei quali si è dimesso. E’ necessario provvedere alla sua sostituzione oppure, in virtù della possibilità del collegio di operare con la presenza di almeno due dei componenti, è possibile soprassedere allo nuovo nomina? In caso di obbligo della surroga qual è il tempo massimo entro cui provvedere?

L’articolo 235, comma 1, del Tuel, stabilisce che in caso di sostituzione di un componente il collegio dei revisori si applicano le norme relative alla proroga degli organi amministrativi (Dl 293/94, convertito con legge 444/94); in sostanza, è necessario provvedere alla sostituzione del componente del collegio che si è dimesso entro 45 giorni”;

 

INTERROGA

 

Il Sindaco per sapere:

 

1. i motivi che sono stati di impedimento all’osservanza delle disposizioni di cui all’articolo 44, comma 4, del Regolamento di Contabilità del Comune;

 

2. quando il Consiglio sarà chiamato a nominare il nuovo Revisore;

 

3. se ritenga comunque validi, e in base a quale fondamenti giuridici, i documenti redatti dal Collegio dei Revisori nel periodo in cui non è integralmente costituito in quanto privo di un membro oltre i termini previsti;

 

4. in caso di risposta negativa al precedente quesito, su quale fondamento giuridico possa essere considerata valida la relativa Delibera consiliare sul Bilancio consuntivo 2006;

 

5. se non ritiene opportuno interpellare l’ANCI per una interpretazione autentica della materia in oggetto.

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

BORGO DEI NONNI

A Lama di Reno il progetto lungimirante per un borgo “speciale” Ilcapogruppo di RETE CIVICA – Progetto Emilia-Romagna Marco Mastacchi ha presentato alla Presidente dell’Assemblea

“CALICI DI STELLE”

LUNEDÌ 8 AGOSTO RITORNA IN CENTRO STORICO A CASTELVETRO “CALICI DI STELLE” CON VINO, CIBO E MUSICA. MERCOLEDÌ 10 A LEVIZZANO OSSERVAZIONI DELLA VOLTA CELESTE

I tartufi alle Salse di Nirano

Alla Riserva di Nirano la sede dell’Associazione Tartufai di Modena che collabora nella manutenzione e pulizia dell’area protetta. Pochi forse sanno che sulle pendici dei