I pugni in faccia

Condividi su i tuoi canali:

Nei servizi televisivi sull'immigrazione clandestina, i commenti dei cittadini intervistati per strada vengono passati al setaccio e si propongono solo quelli funzionali al buonismo più scellerato e alla falsa carità .
art. di Maria

 

E’ impossibile ignorare quanto è avvenuto in questi giorni, una tragedia  che ha provocato la morte di tanti clandestini che a bordo di uno di quei barconi ( ma devono essercene davvero a migliaia e miglia, disponibili…) cercavano di raggiungere Lampedusa. Al di là dell’aspetto umano, che comunque  deve toccare le corde della pietà, si dovrebbe dire che su quel barcone sono saliti volontariamente, disperati e delinquenti, figli veri e bambini presi come merce, perché “valgono” molto, in quanto i minorenni non si posso rispedire indietro… Tutti diretti qui…Come se la capienza dell’isola, e della nazione intera, fosse inesauribile,. Cosa che ovviamente non è. E nemmeno la pazienza e la sopportazione dei poveri abitanti di Lampedusa, e di altri paesi grandi e piccoli, letteralmente invasi, sono inesauribili. Anche se ci mostrano edulcorati e stucchevoli servizi, nei quali sembra che non aspettino altro che di accogliere a braccia aperte, tanti, tanti clandestini, ogni giorno, c’è un’ altra verità… forse la sola verità. Nei servizi televisivi, lo sa anche un bambino della scuola materna, i commenti, le dichiarazioni, i discorsi…. sono funzionali ad uno scopo…Pertanto vengono passati al setaccio e si propinano solo quelli che confermano la linea governativa, il buonismo più scellerato, la falsa carità, la miope visione del problema… sempre più grave, sempre più ingestibile, sempre più allarmante.

Ma le notizie, i filmati censurati e mai trasmessi, ogni tanto trovano la via, di You Tube, o dei social network… e allora si ascolta, dalla viva voce dei cittadini, l’esasperazione, con la voglia di andarsene, da un posto ormai invivibile, per delinquenza, condizioni igieniche, pericoli sanitari di ogni genere,  impossibilità di lavorare con il turismo, che scema ogni  giorno di più…D’altra parte, chi vorrebbe farsi una bella vacanza a Lampedusa, onestamente?  Inoltre, chi tranquillamente può stare in un bar, in un negozio, quando a frotte entrano e arraffano tutto ciò che possono arraffare? So bene che la versione ufficiale,  quella che viene dagli esponenti del governo  è ben altra,  e parla solo di pietà, di accoglienza, di buoni sentimenti…Vorrei vedere, comunque, se le soavi patronesse, tanto accoglienti e pronte a bacchettare chi non è ciecamente d’accordo con loro, tornassero una sera a casa loro, la trovassero occupata da clandestini e venissero accolte a pugni in faccia… come è accaduto ad un lampedusano qualche giorno fa.

Perderebbero la loro soavità stucchevole e fasulla… ne sono certa.

E, forse capirebbero l’esasperazione di chi non resiste più.

 

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Fiera di San Rocco 2022

Dal 12 al 16 agosto: cinque giorni di festa, spettacoli e tanto cibo, ad ingresso gratuito! Ecco in arrivo la ultracentenaria Fiera di san Rocco,

Corso per Clown Dottori

Si parte a ottobre, ma gli incontri di presentazione del corso sono previsti il 6 e il 10 settembre L’associazione Dìmondi Clown organizza, a partire