I LAVORATORI JCOLORS NON CI STANNO E RESPINGONO I LICENZIAMENTI COLLETTIVI

Condividi su i tuoi canali:

None

 

I lavoratori di Finale Emilia non ci stanno e, unitamente alla RSU, a FILCTEM-CGIL ed a UILTEC-UIL, riuniti in assemblea respingono con forza e sdegno la decisione aziendale di iniziare una procedura di licenziamento collettivo per ulteriori 40 lavoratori, dopo i ripetuti ridimensionamenti degli ultimi anni che hanno coinvolto sia lo stabilimento di Finale Emilia che quello di Lainate. L’ultimo intervento infatti si è concluso appena 4 mesi orsono.

La comunicazione formale, giunta senza alcun preavviso in maniera unilaterale e inaccettabile nel metodo, fa preciso riferimento alla intenzione di mantenere un’unica unità produttiva, quella di Lainate, con conseguente dismissione dello stabilimento di Finale Emilia.

Questo in spregio a tutte le rassicurazioni che la proprietà, a suo tempo, aveva fornito circa la centralità strategica dello stabilimento Finalese ritenuto efficiente e produttivo anche perché ricostruito ex-novo utilizzando le risorse regionali del post-terremoto e dando precise rassicurazioni, anche alle istituzioni locali, della continuità produttiva dello stabilimento.

I Lavoratori, le RSU e le Organizzazioni Sindacali respingono i licenziamenti e la chiusura dello stabilimento e chiedono alla proprietà di aprire urgentemente un tavolo di confronto finalizzato a trovare soluzioni opportune che possano mantenere la produzione e l’occupazione nonché il mantenimento di uno stabilimento storico NUOVO, di importanza storica per l’area nord della provincia di Modena.

 

A supporto di tali rivendicazioni RSU e le Organizzazioni Sindacali unitamente ai lavoratori della Jcolors proclamano lo stato di agitazione e predispongono un primo pacchetto di ore di sciopero (16) da effettuarsi nei prossimi giorni, il blocco di tutte le flessibilità e delle ore straordinarie secondo le modalità previste dalle RSU.

 

 

Finale Emilia 25/11/2019

 

 

per FILCTEM-CGIL

Cesare Pignatti

per UILTEC-UIL

Fulvio Bonvicini

R.S.U.

 

 

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Gettare il sasso e nascondere la mano…

È un copione assai noto: c’è chi lancia pubblicamente un metaforico sasso, offendendo, insinuando, accusando… in modo voluto e inequivocabile, qualcuno e poi, vigliaccamente, nega

Appunti sulle Amministrative

ASTENSIONISMO All’appello dei votanti manca la metà degli aventi diritto… e stiamo parlando di votare per la propria città, non solo per la lontana Europa.