I garantisti a fasi alterne…

Condividi su i tuoi canali:

A Lupi riconosco l'unico merito di aver fatto un passo indietro. Gesto molto opportuno, che altri nemmeno si sognano. Ma non assuma l'aria da martire. Non  si atteggi a   vittima.  Non è il caso; non è peggiore nè migliore di altri... uguale.

L’incolore Ministro Maurizio Lupi, se non per meriti politici, passerà alla storia almeno per la solerzia nel dare le dimissioni, rassegnate il giorno dopo essersi precipitato da Vespa. Tutto ciò è abbastanza curioso, ma, evidentemente, Vespa è il confessore mediatico di politici e non, nella sua trasmissione Porta a porta. Si è dimesso,dicevo,  72 ore (non 72 giorni, come ha ripetuto con sussiego anche davanti ai suoi colleghi in Parlamento) dopo lo scoppio dell’ennesimo scandalo che stavolta si chiama “”Grandi Opere””.

Ministro  delle Infrastrutture e dei Trasporti del governo Letta dal 28 aprile 2013 al 22 febbraio 2014, riconfermato da Renzi, si è dimesso,  pur non essendo indagato, come ha ripetuto, con lo stesso sussiego.

Non vedo il motivo di questo sussiego, comunque, diamogli per buona che, almeno, si è dimesso, a differenza di altri, addirittura indagati, che veleggiano tranquilli e indisturbati, mantenendo il loro ruolo di sottosegretari e quant’altro. Però, gentile Lupi, mettiamoci d’accordo. Se si è garantisti, è giusto  esserlo  veramente, e sempre…  Non si può sbandierare il fatto di non essere indagati, come se fosse garanzia di innocenza, come se questo costituisse un  attestato di virtù.

In questo nostro sciagurato Paese, ormai abbiamo visto troppe cose, per poterci illudere sulla politica virtuosa, sulla rettitudine di chi esercita il potere, a livello politico, imprenditoriale o finanziario che sia ma il solo  fatto di essere indagati, non può e non  deve assolutamente costituire un giudizio di colpevolezza, nè essere ritenuto di per sè già una condanna. Tornando a Lupi, gli riconosco l’unico merito di aver fatto il proverbiale passo indietro. Gesto molto opportuno, che altri nemmeno si sognano. Ma non accetto l’aria da martire, non accetto i funambolismi verbali per aggirare le domande, su regalie ricevute da prole, consorti e a livello personale… non accetto la negazione dell’evidenza, su quanto emerge dalle intercettazioni. Non  si atteggi a   vittima.  Non è il caso, Lupi non è peggiore nè migliore di altri… uguale. E la cosa che mi angoscia e mi opprime, è pensare che, tutti questi signori, politici ed imprenditori, all’alba del 27 marzo 2014 parteciparono alla messa in Vaticano di Papa Francesco che pronunciò una veemente omelia sulla corruzione, col  volto atteggiato a compunzione. Quando si dice “”sepolcri imbiancati”” eh….

***

Presento sinteticamente il numero on line da oggi:

 

Intervista a Paolo Fantuzzi  di Massimo Nardi

L’AD di Modenafiere : “”Dal nostro osservatorio abbiamo potuto notare un aumento di pubblico e un accenno di ripresa dal punto di vista commerciale da parte degli imprenditori. Speriamo che questa tendenza continui per tutto l’anno””

Un tema sempre attuale e di grande valore-interesse,  la famiglia  di Roberto Armenia

Per la  sua importanza e attualità, la famiglia è al centro di un ciclo di incontri , che si svolge dal 26 marzo al 26 giugno 2015, all’Auditorium “Pier Camillo Beccaria” di Modena, presso il    

Il museo del Bardo di Alex Scardina

Quando IS  “abbatte” la cultura, demolisce il cuore di un paese. Non riuscite a figurarvi quale pericolo potrebbe rappresentare per noi italiani?

Dall’acquiescenza all’allarme di Alberto Venturi e Gianni Galeotti

Questo il tema di Opinioni a confronto. Il terrorismo ormai ci riguarda direttamente, nonostante le fiacche rassicurazioni sul fatto che “”non c’era pericolo””  da parte di chi ci governa.

Rattocrazia di Eugenio Benetazzo

L’intero articolo è una metafora, amara e sconvolgente, un’analisi acuta della situazione, ormai insostenibile, nella quale viviamo.

Auguro a tutti buona settimana, buona lettura del n. 461-124

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

ELEZIONI: UN INCONTRO PER LE LISTE

L’ufficio elettorale del Comune di Sassuolo organizza un incontro con le forze politiche che intendono presentare una lista di candidati alle prossime consultazioni elettorali comunali.