Gran bella gente al 30° dello Studio Legale Moscattini

Condividi su i tuoi canali:

Venerdì sera, 20 maggio, in un tripudio di fiori, il Centro VVV è stato inondato di vita e di tantissimo affetto. Sì, era questa la sensazione che si respirava entrando. Si festeggiavano i 30 anni dello Studio Legale Moscattini, un traguardo che l’Avv. Gian Carla Moscattini ha voluto condividere con amici e colleghi, con musica dal vivo e un’apericena di tutto rispetto.

Dalle 19,00 in poi, in un porticato allestito per l’occasione che faceva da anticamera al salone altrettanto accogliente del Centro VVV, tra le immagini del fotografo pesarese Paolo Cudini a fare da sfondo, gli invitati hanno cominciato ad arrivare, accolti dalla padrona di casa, elegantissima e sorridente.

Ognuno di loro aveva un sorriso di ammirazione, come di rispetto e stima, che si evidenziavano dai loro volti in modo palese. Sono stati bellissimi momenti, leggere tra gli occhi inumiditi di qualcuno l’apprezzamento per chi con anima e cuore ha messo la propria vita al servizio.

Effettivamente l’Avv. GianCarla Moscattini, avvolta nei suoi abiti sontuosi, ma al tempo stesso garbati e raffinati, ha dedicato al suo lavoro tantissimo della propria vita, che certamente, come ha ricordato il Sindaco Francesco Tosi in un messaggio letto dalla meravigliosa Franca Lovino, ha fatto anche altro.

Oltre ad essere madre di quello che lei stessa ha definito “il suo più grande successo” ovvero l’Avv. Veronica Ravaglia Moscattini, si è spesa molto per la collettività, non da ultimo curando le rassegne al Centro VVV che offrono alla città momenti culturali di altissimo spessore.

La serata si è susseguita tra un brindisi e un assaggio, con incontri casuali di persone che non si incontravano da tempo, con professionisti in abito elegante (così richiedeva l’invito) che per una volta s’incocciavano per festeggiare anziché occuparsi dei dilemmi di quello o quell’altro.

L’Avv. Moscattini ha poi ricordato le persone che le hanno permesso di essere quello che è oggi, perché ognuno di noi nella vita ha incontrato qualcuno, senza del quale le cose non sarebbero andate in quella direzione. È ovviamente partita da una solida famiglia, da genitori con sani principi, che “essendoci sempre stati” all’inizio della professione, anche inconsciamente, le «hanno permesso di volare sulle vette più alte, consapevole che in caso di caduta ci sarebbe stata la rete di salvataggio». Ha poi raccontato come venendo da un mondo che non era quello in cui voleva operare, ha faticato a trovare un avvocato che le facesse fare la pratica, per poi riuscirvi attraverso l’Avv. Gianni Bellei, che, saputo degli anni trascorsi all’università come cultrice della materia in diritto amministrativo, la indirizzò verso l’Avv. Corrado Orienti, presso il quale ha svolto il praticantato.

Come ogni inizio, la strada è stata in salita anche per l’Avv. Gian Carla Moscattini che al termine della pratica, in uno studio in cui il diritto amministrativo era la materia trainante, ha voluto cimentarsi in qualcosa che fosse più adeguato al suo carattere ed alla sua forte personalità, cosa che la materia pubblica, essendo prettamente scritta, non consentiva di mettere in luce.

Ci ha poi riferito del neonato Studio Legale Moscattini, che ha potuto muovere i primi passi, senza il rischio di fare un grande tonfo, grazie al prezioso supporto dell’Avv. Riccardo Pelliciardi, definito dalla protagonista «il suo faro». Abbiamo saputo che insieme al compianto Avv. Manlio Pedrazzoli, recentemente scomparso, la hanno accolto tutte le volte che ne aveva necessità, consentendole di consultarsi e confrontarsi con loro, spontaneamente, gratuitamente e disinteressatamente, che si trattasse di materia penale o civile, consigliandola sia nel merito di una questione, che nel modo più appropriato di agire, forgiandola e tentando di indirizzare il suo entusiasmo nella condotta più adeguata allo svolgimento della professione forense. È stato un momento ricco di emozione quando ha ricordato che «la professione forense non si impara sui banchi dell’Università, ma passa per osmosi dall’esempio di chi ci ha preceduto, giorno dopo giorno, e particolarmente filtra attraverso la dignità, il decoro e l’onore che ogni giorno si devono saper mantenere per passarli a quelli che ci succederanno». Lei ha avuto come ideale questi due grandi avvocati, di cui cerca di essere ogni giorno, ci ha detto, loro degna discepola, per essere a sua volta riferimento per chi verrà dopo.

È stato particolarmente toccante quando le collaboratrici dell’Avv. Gian Carla Moscattini, una ad una sono state presentate ai presenti come valide colonne di uno studio legale tutto al femminile: L’Avv. Elisa Vaccari, l’Avv. Silvia Cocchi, la dott.ssa Valentina Gatti e l’Avv.  Veronica Ravaglia Moscattini. Raramente si assiste ad un capo che valorizzi le proprie forze, le risorse che fanno di un team affiatato, «un gruppo di professioniste serie, capaci ed appassionate, in cui sono coniugate competenze relazionali, psicologiche e giuridiche, per fornire al cliente un contesto di informazione completa, sia sul piano legale così come un inquadramento globale della questione, senza però dimenticare, mai una volta, l’aspetto umano di chi si ha di fronte».

Abbiamo colto quanta umanità e comprensione ci deve essere per chi svolge una professione così delicata, che entra nei meandri più reconditi dei vissuti di una persona o di una famiglia, sviscerando le soluzioni ed individuando le strategie, di volta in volta più appropriate. Quanta forza ed equilibrio servono per chi deve fare tutto questo, con seria e ferma determinazione, pur immedesimandosi nelle sofferenze di chi si ha di fronte!

Le persone erano commosse e partecipi, nell’apprendere come trent’anni al timone di uno Studio Legale, non siano stati anni semplici, ma la passione e l’entusiasmo che l’Avv. Moscattini ci ha saputo trasmettere, sicuramente sono un insegnamento ed un esempio.

Sono seguiti momenti di musica dal vivo, dove gli artisti condotti dal Maestro Gen Llukaci hanno intrattenuto i presenti dando il meglio di sé. Abbiamo partecipato con emozione anche a questo momento musicale, perché in pochi minuti la commozione ha avvolto gli astanti di un’aura speciale, facendoli sentire come trasportati tra i velluti di un antico teatro, quando dall’interno del proprio palco arriva la melodia dei nostri ricordi, dei momenti dell’infanzia o di attimi di vita vissuta.

L’ambiente arricchito degli addobbi che si deve ai grandi eventi, in uno straripare di fiori, profumati, colorati e di ogni foggia, ha fatto sentire i presenti come catapultati in uno di quegli eventi che si vedono solo in TV, tra lustrini, luci e fotografi; invece eravamo a Fiorano Modenese, dove l’Avv. Gian Carla Moscattini, ci ha offerto una serata di altissimo livello, curando i dettagli in ogni minimo particolare.

Anche al taglio della torta ha voluto vicino a sé “le sue ragazze” consapevole che lo Studio Legale Moscattini è quello che è perché una donna che sa lavorare con altre donne, da sempre, ha saputo convogliare le peculiarità e le risorse di ognuna in un unico progetto e con un solo obiettivo, a miglior cura dei propri assistiti e come esempio da seguire, non solo per sua figlia, ma anche per tutti coloro che vorranno intraprendere questa professione.

Si capiva, dal suo incedere, dal suo disquisire, che dietro c’è tanto studio e tanta preparazione, sicurezza e coscienza dei risultati tangibili e concreti raggiunti, ma bisogna dire che l’Avv. Gian Carla Moscattini ha avuto anche la visione – appunto trent’anni fa – di pensare ad uno studio che fondasse le sue radici nell’offerta di qualcosa di unico, tanto da concentrare su di sé qualifiche e titoli che nessun avvocato del Foro modenese rinchiude in un’unica persona, e di sapersi dotare, attraverso le proprie collaboratrici, di specializzazioni ed abilità che sono sempre più indispensabili per chi vuole affrontare la professione forense, così come essere un avvocato nell’era della informatizzazione e rimanere al passo coi tempi.

Una gran bella serata, che ha permesso agli invitati di trascorrere qualche momento per condividere un traguardo, di ascoltare buona musica, di brindare e stuzzicare qualche prelibatezza cucinata per gli intervenuti da un ottimo staff, assoldato per l’occasione, ma anche – per qualcuno – di essere stimolati, così – per qualcun altro – di essere rassicurati, nella convinzione di avere, in un paese di provincia, una realtà che può essere definita, senza tema di smentita, un esempio di caparbietà e determinazione che fanno dello Studio Legale Moscattini, un’eccellenza ed una preziosa risorsa a cui far riferimento.

Grazie Avv. Gian Carla Moscattini, per averci consentito di vivere questa meravigliosa esperienza.

E come sempre: ad majora!

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

ELEZIONI: UN INCONTRO PER LE LISTE

L’ufficio elettorale del Comune di Sassuolo organizza un incontro con le forze politiche che intendono presentare una lista di candidati alle prossime consultazioni elettorali comunali.