GIUSTIZIA PER I PENSIONATI: IL GOVERNO RENZI RISPETTI LA SENTENZA!

Condividi su i tuoi canali:

None

Convegno dei Seniores di Forza Italia

 

Si è svolto oggi pomeriggio alla palazzina Pucci un convegno organizzato dai Seniores di Forza Italia sul tema:

 

GIUSTIZIA PER I PENSIONATI: IL GOVERNO RENZI RISPETTI LA SENTENZA:

AMICO PENSIONATO SE TI SENTI TRADITO RICORRERE SI PUO’

 

Il tema nasce dalla mancata perequazione delle pensioni con il Decreto del maggio scorso e ora con il Def preoccupa molte famiglie di pensionati. 
 

Ci vuole giustizia per i pensionati bistrattati prima dal Governo Monti e ora da Renzi .
Infatti il Governo Monti con il Decreto legge 201 del 6/12/2011 -legge Fonero 214 del 22/12/2011 – ha bloccato la rivalutazione delle pensioni superiori a 1500 € lorde mensili per gli anni 2012 e 2013.

La Corte Costituzionale con la sentenza 70 del 10/3/2015 ha sancito la illegittimità costituzionale della suddetta legge 214 Fornero all’art 24.
Vale a dire : tutti i pensionati devono ricevere quanto sottratto loro dalla legge Fornero al 100%.

La sentenza dice infatti che “” il mancato adeguamento della pensione equivale ad una decurtazione in termini reale con effetti permanenti non essendo previsto alcun meccanismo di recupero , con violazione degli Art 3, 6, 38 della Costituzione e che tale blocco incide sui pensionati : fascia per antonomasia debole per età ed impossibilità di adeguamento del reddito””
Vi è da sottolineare che in base all’Art 36 della Costituzione una sentenza della Corte costituzionale è immediatamente esecutiva e non può essere elusa da disposizioni del Governo che si pongono in contrasto con essa.
Proprio qui sta la gravità e la spudoratezza del Decreto Pensioni del 21/5/1015 del Governo Renzi che in spregio alla Corte costituzionale non rimborsa al 100% tutti i pensionati ma solo alcuni e in modo parziale.
Restituisce solo il 40% il 20% e il 10% ai 3 scaglioni delle pensioni tra 1500 e 3000 € lordi e lo definisce oltretutto “”Bonus”” !

Invece di restituire come sentenziato dalla Corte tutto a tutti – pari a cica 17 miliardi di € – ne restituisce molto  poco  a pochi , pari a circa 2 miliardi. 

La sentenza deve essere rispettata dicono i Seniores di Forza Italia , per una questione di diritto costituzionale e anche come atto di equità e giustizia sociale nei confronti di tutti i pensionati. 
C’è quindi da essere allibiti e anche arrabbiati nei confronti di tanta arroganza e spregiudicatezza di Renzi. 

Si invitano i pensionati a ricorrere e a presentare richiesta di restituzione della mancata perequazione all’INPS.

In virtù della sentenza 70  della Corte si può prevedere  un esito positivo del ricorso. 
Ma c’è di più per essere scontenti e arrabbiati contro Renzi : anche nella legge di Stabilità il Governo Renzi massacra i pensionati con il taglio progressivo dell’indicizzazione delle pensioni fino al 2018 !
Infatti le rivalutazioni saranno in particolare più penalizzanti rispetto a quelle già previste fino al 2016 : saranno del 95% per gli assegni tra 1500 e 2000 € lordi e scenderanno al 75 % fino a 2500 , al 50% fino a3000 e al 45 % sopra i 3000.
Come afferma la Corte Costituzionale (ripeto) : “”il mancato adeguamento delle pensioni equivale ad una loro decurtazione in termini reali con effetti permanenti, non essendo previsto alcun meccanismo di recupero con violazione degli Art. 3, 36, e 38 della Costituzione e che tale blocco incide sui pensionati : fascia per antonomasia debole per età ed impossibilità di adeguamento di reddito””
I pensionati sono una componente essenziale della società perché in momenti difficili come quello attuale costituiscono un sostegno fondamentale per le famiglie ; a loro quindi si devono rispetto e riconoscenza e non meritano gli schiaffi e gli sberleffi di Renzi. 
Il Governo riveda questa sua posizione e dia giustizia a tutti i pensionati italiani.

 

Per la parte politica sono intervenuti la  Sen. Anna Maria Bernini, il Sen. Enrico Pianetta , l’onorevole Massimo Palmizio,e per la parte  più strettamente tecnica  l’avv.  prof. Giuseppe Pellacani che ha predisposto la procedura legale, e Flavio Morani che ha indicato il Caf disponibile per i conteggi necessari al ricorso stesso.

 

Anna Maria Bonacini

Responsabile provinciale Seniores Forza Italia

 


 

foto (1).JPG (1659 Kb)
 

Download

 
[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Studi sul boro alle Salse di Nirano

Per valutare quanto l’elemento prodotto dai vulcani di fango incida sull’arricchimento delle falde acquifere del territorio. Il Comune di Fiorano Modenese ha stipulato un nuovo