Giro d’Italia, la città festeggia la “corsa in rosa”

Condividi su i tuoi canali:

None

Il programma delle iniziative che precedono la partenza della tappa Modena – Fano

 

Dopo quattro anni Il Giro d’Italia, l’evento ciclistico più radicato nella storia del nostro paese, ritorna sulle strade di Modena. Giovedì 10 maggio partirà dal Museo Casa Enzo Ferrari la quinta tappa Modena-Fano della corsa ciclistica leader non solo in Italia. La partenza degli atleti, prevista alle 12.15, sarà preceduta, alle 11, dalla carovana pubblicitaria, che percorrerà le stesse vie che verranno poi percorse dai “girini”: via Paolo Ferrari, via Piave, piazzale Natale Bruni, corso Vittorio Emanuele, via Farini, via Emilia Est alla volta di Castelfranco Emilia. Il Museo Casa Enzo Ferrari sarà quindi la prestigiosa ambientazione di una partenza di tappa della corsa in rosa, un’ occasione unica di poter veder abbinate le suggestioni di Enzo Ferrari e le auto del mito e la corsa che si snoda sempre tra due ali di folla grazie ad icone come Coppi e Bartali. Nel giorno della partenza del giro il Museo Casa Enzo Ferrari proporrà un prezzo promozionale: 9 euro per gli adulti e a 5 euro per i ragazzi dai 5 ai 14 anni. Lo store del museo proporrà alcuni gadgets esclusivi legati alla eccezionalità dell’evento. In attesa della partenza di tappa, la città si prepara ad accogliere il Giro d’Italia con un ricco programma di iniziative legate al pedale. Sabato 21 aprile è stata inaugurata all’ex cinema Principe la mostra fotografica “Giro Girotondo” a cura di Anniversary Book, in collaborazione con Mobike A.s.d. La mostra chiude il 13 maggio ed è visitabile tutti i giorni dalle 17 alle 20 e nelle giornate di sabato e festivi anche dalle 10.30 alle 12.30. Questa sera lunedì 23 aprile, al Te-Te Teatro Tempio alle ore 21 Alfredo Martini e Gilberto Simoni, due protagonisti del ciclismo italiano, si racconteranno nell’incontro dal titolo: “Il ciclismo come la vita, i campioni hanno fatto la differenza col cuore”. Sarà presente l’Assessore allo Sport del Comune di Modena Antonino Marino. Lunedì 30 aprile alle 21 sempre presso il Te-Te Teatro Tempio, si svolgerà l’incontro “Il ciclismo, un lungo viaggio alla ricerca di se stessi”con Marco Pastonesi, giornalista della Gazzetta dello Sport, e Vittorio Adorni, vincitore del Giro d’Italia 1965. All’incontro saranno presenti l’Assessore allo Sport della Provincia di Modena Stefano Vaccari e il Sindaco di Castelfranco Emilia Stefano Reggianini. I due appuntamenti saranno condotti da Pierluigi Senatore, caporedattore centrale di Radio Bruno. Da lunedì 30 aprile a domenica 6 maggio, al Centro Commerciale La Rotonda, verranno esposte biciclette e materiale per il ciclismo d’epoca, dai primi del ‘900 agli anni ’60. La mostra è curata dal Gruppo Ciclisti Eroici di Modena. Sabato 5 maggio dalle 9 alle 18, in Piazza XX Settembre, si terrà la mostra scambio di biciclette d’epoca “La bicicletta del ‘900”. Nella stessa serata, alle 21, presso il Te-Te Teatro Tempio è previsto lo spettacolo “Note su due ruote” un viaggio musicale e letterario nel ciclismo e nel costume d’Italia interpretato da Massimo Zatta e Giovanni Ardemagni con musica dal vivo eseguita da Mario Chiodetti e Francesco Miotti. Il programma è coordinato dall’Assessorato allo Sport del Comune di Modena in collaborazione con la Provincia di Modena e il Comune di Castelfranco Emilia dove è previsto il passaggio della carovana subito dopo la partenza da Modena. La realizzazione del programma e della partenza del Giro d’Italia è stato possibile grazie al supporto di diversi sponsor: Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, CDC, Conad, Unifica, Banca Popolare dell’Emilia Romagna, SEC, Granulati Donnini, Farpromodena, Haripro, Biopro, Ten Com Group, Domus Assistenza, Unicredit, Borghi Spa, Domus Assistenza, Camst. Numerose sono le collaborazioni a partire dal Mef, luogo di partenza della tappa, alla Associazione Via Piave e Dintorni, al Gruppo Ciclisti Eroici, Rock No War e Radio Bruno, Anniversary Books e Ciclostile. Maggiori informazioni e aggiornamenti sul sito www.comune.modena.it/sport.

 

Cs

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

La tragedia di Firenze

Il disastroso crollo nel cantiere edile in via dei Martiri, a Firenze,  oltre al problema della sicurezza, drammaticamente ha rivelato cose che purtroppo, pur essendo

Mons. Giacomo Morandi e il suo Non Expedit

Subito dopo l’Unità d’Italia, alcuni sacerdoti prima e poi voci della Chiesa  sempre più ufficiali dichiararono sconveniente e quindi inaccettabile la partecipazione dei cattolici alle