Giovani: non state buoni se potete

Condividi su i tuoi canali:

Ancora una volta Papa Francesco arriva più in là di tante voci di questa campagna elettorale
che hanno suonato false, che blandiscono i giovani come elettori, ma li dimenticano il giorno dopo.

Arrivato ad Assisi per incontrare i giovani partecipanti a  ‘The Economy of Francesco’, ha detto loro: “La nostra generazione vi ha lasciato in eredità molte ricchezze, ma non abbiamo saputo custodire il pianeta e non stiamo custodendo la pace”. “Voi siete chiamati a diventare artigiani e costruttori della casa comune, una casa comune che sta andando in rovina. Una nuova economia, ispirata a Francesco d’Assisi, oggi può e deve essere un’economia amica della terra e un’economia di pace. Si tratta di trasformare un’economia che uccide in un’economia della vita, in tutte le sue dimensioni”.

“Non dimenticatevi del lavoro, non dimenticatevi dei lavoratori”.

“Il lavoro è già la sfida del nostro tempo e sarà ancora di più la sfida di domani. Senza lavoro degno e ben remunerato i giovani non diventano veramente adulti, le diseguaglianze aumentano. A volte si può sopravvivere senza lavoro, ma non si vive bene. Perciò, mentre create beni e servizi, non dimenticatevi di creare lavoro, buon lavoro, lavoro per tutti”

E’ un invito ai giovani a diventare protagonisti del loro futuro; non dice loro di chiedere o di pretendere, ma di fare. Sta a loro cambiare il mondo che gli stiamo lasciando, ma non deve essere domani. Deve essere oggi perché il tempo sta scadendo,sia sul fronte ambientale che su quello della dignità del lavoro.

Tante belle parole, tante riforme annunciate ma poi, nei fatti, si fanno un passo avanti e due indietro.

Possiamo farcela soltanto se i giovani scelgono di sporcarsi le mani e di guardare in faccia la realtà, invece di chiudersi nei loro mondi da cellulare. Possiamo farcela se diventano ‘gretini’, se si sentono partecipi e inseriti nel mondo che stanno per ricevere. Da oggi, non domani quando non saranno più giovani.

E mi piace che Papa Francesco non abbia paura dei giovani e dello scaravolto che possono procurare.  Non sempre e non soltanto la religione è oppio dei popoli. Talvolta è un ricostituente di umanità.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

BRETELLA CAMPOGALLIANO-SASSUOLO 

DISCUSSA OGGI IN AULA ASSEMBLEARE L’INTERROGAZIONE DI EUROPA VERDE ALLA GIUNTA PER AVERE CHIARIMENTI SULLE MOTIVAZIONI ALL’ORIGINE DELLA DECISIONE DELLA SOCIETÀ CONCESSIONARIA AUTOCS SPA DI BLOCCARE L’INIZIO