GAMBRO DASCO (GRUPPO BAXTER) MEDOLLA, RINNOVATO IL CONTRATTO AZIENDALE

Condividi su i tuoi canali:

None

 

FILCTEM/CGIL                  FEMCA/CISL                    UILTEC/UIL 
MODENA 
 

GAMBRO DASCO (GRUPPO BAXTER) MEDOLLA, RINNOVATO IL CONTRATTO AZIENDALE 
 

E’ stato approvato dalle assemblee dei lavoratori nelle scorse settimane il rinnovo del contratto aziendale dello stabilimento Gambro Dasco (Gruppo Baxter) di Medolla, azienda leader mondiale del biomedicale che produce dispositivi per dialisi con 550 dipendenti. 

I lavoratori hanno espresso voto favorevole a grandissima maggioranza con il 95% dei consensi al rinnovo contrattuale 2018-2020. 
Questo contratto viene rinnovato a distanza di parecchi anni dall’ultimo rinnovo avvenuto nel 2006 e scaduto nel 2009. Grazie a buone relazioni sindacali e all’impegno delle Rsu è stato dunque possibile rinnovare un contratto integrativo atteso da quasi 10 anni. 

Il contratto appena rinnovato è il giusto epilogo di una vicenda contrattuale interrotta innumerevoli volte: nel 2011 a seguito della minaccia di delocalizzare parte della produzione che coinvolgeva 400 addetti, nel 2012 a causa del terremoto che distrusse o rese inagibile l’80% del sito (completamente ricostruito a inizio 2016), e nel 2013 a seguito dell’acquisto della Gambro da parte di Baxter. 

Il contratto prevede un premio di risultato che passa da un target di 1.100 euro a circa 1.500 euro annui. Il premio è definito in base a parametri di produttività, redditività e qualità, ma in ogni caso è garantito a tutti i lavoratori un premio annuo di 645 euro indipendentemente dal conseguimento degli obiettivi. 

Le parti hanno confermato il ruolo strategico della formazione e saranno nominati 3 membri delle Rsu (uno per ogni sigla sindacale) con il compito di avanzare proposte alla direzione aziendale sui piani formativi. 

Sul welfare aziendale è prevista la conversione di una parte del premio aziendale in servizi e prestazioni di welfare. 

E’ stato anche previsto un aumento di un euro al giorno per il buono mensa o in ricarica su un’apposita card elettronica. 

Filctem/Cgil Femca/Cisl e Uiltec/Uil esprimono soddisfazione per i contenuti dell’accordo e per la ripresa della contrattazione dopo molti anni. 

Rsu Baxter Gambro Dasco Medolla 
Fernando Siena Filctem/Cgil Mirandola 
Massimo Occhi Femca/Cisl Emilia Centrale zona di Mirandola 
Giovanni Pelizzoni Uiltec/Uil Mantova 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

L’arco e le frecce

Un tragico incidente, un’uscita fuori strada autonoma, uno dei tanti drammi che insanguinano le nostre strade. Così, poteva essere reso noto e archiviato, ciò che

Non ti fidar dell’acqua cheta

Sull’Ansa ho trovato il lungo elenco di catastrofi provocate da frane e alluvioni in Italia negli ultimi settant’anni: 101 vittime nel Polesine (1951), 325 persone

Gli ambientalisti nelle pinacoteche

L’ultima moda di certi ambientalisti è utilizzare le pinacoteche ed i musei per protestare. Così in questi giorni cinque attivisti di ‘Ultima generazione’ sono entrati