Formigine,“Escono due consiglieri, ma la maggioranza è più coesa”

Condividi su i tuoi canali:

None

Il commento del segretario Pd di Formigine Luca Cavalieri su quanto accaduto

 

E’ stato approvato il bilancio di previsione del Comune di Formigine: due consiglieri di maggioranza Vecchi e Drusiani hanno espresso voto contrario, una decisione personale, che li mette fuori dalla maggioranza, ma questo non mina la maggioranza politica che sostiene l’amministrazione Richeldi. Positivo, quindi, tutto sommato, l’esito della verifica di metà mandato, che vede una maggioranza più esigua, ma molto più coesa. La dichiarazione del segretario Pd di Formigine Luca Cavalieri:

 

«Le decisioni dei due consiglieri Vecchi e Drusiani, esposte ieri sera attraverso le dichiarazioni e il voto contrario, sanciscono la definitiva conclusione della verifica di metà mandato che il centrosinistra aveva aperto ad agosto dello scorso anno. Queste dichiarazioni spazzeranno via, crediamo, le fibrillazioni che dall’insediamento della seconda Giunta Richeldi non avevano cessato di avvertirsi. Prendiamo atto con rammarico di questa decisione, ma quando si fa finalmente chiarezza credo si renda un servizio anche a chi ci ha eletto.

La maggioranza politica che ha sostenuto Richeldi nel 2009 non viene meno; certamente dal punto di vista numerico risulta indebolita, ma a tutto vantaggio di una maggiore coesione politica. Da un lato le ragioni del consigliere Vecchi non riguardano soltanto scelte strettamente legate alla politica formiginese ma vanno ricondotte a decisioni della politica nazionale; dall’altro Drusiani ha ribadito temi che nel corso della verifica aveva già portato all’attenzione dei partiti di maggioranza ma che, dal suo punto di vista, crediamo strumentalmente, sono rimasti problemi irrisolti.

Si tratta, anche in questo caso di una decisione assunta esclusivamente a titolo personale: il comportamento dell’altro consigliere di Idv Claudio Botti e l’intervento dei giorni scorsi del segretario del partito di Di Pietro Omar Bevini hanno ribadito il pieno sostegno al centrosinistra formiginese e l’appoggio al bilancio previsionale 2012. Il rammarico è anche dovuto al fatto che i due consiglieri appartenevano alla lista del Partito Democratico e spiace che abbiano optato per una scelta diversa senza peraltro render conto ai nostri elettori che col loro voto hanno contribuito alla loro elezione. Ci dissociamo, pertanto, nettamente dai sarcastici ringraziamenti loro rivolti dalla Lista Civica per Cambiare, che demagogicamente accusa l’Amministrazione formiginese di irresponsabilità nelle scelte di bilancio: rivendichiamo tutte, nessuna esclusa, le scelte che stanno alla base del preventivo 2012, stante l’attuale contesto di crisi delle risorse pubbliche. Il cammino che ci aspetta anche in previsione degli impegni presi con il voto di ieri sera sul bilancio è impegnativo, ma una maggioranza più compatta senza più indecisioni costituisce senz’altro un ottimo viatico per portare positivamente a termine la consigliatura».

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...