Formigine: l’assessore Luigi Annovi replica a Riccardo Pisani

Condividi su i tuoi canali:

None

Alle affermazioni di Pisani replica l’Assessore al Bilancio Luigi Annovi, “Pisani mente sapendo di mentire circa i dati sul debito del Comune a fine 2008. In vista delle prossime elezioni amministrative, è ormai diventata una brutta abitudine di alcuni consiglieri di minoranza giocare con i numeri della gestione finanziaria. E’ assolutamente falso dichiarare pubblicamente che a fine 2008 il debito residuo dell’Amministrazione è stato di 50 milioni di Euro, mentre l’intero importo del debito reale si conferma di 40 milioni, comprensivi anche dell’indebitamento della società patrimoniale. In questa legislatura, il debito del Comune è aumentato di soli 4,9 milioni di Euro, nonostante il consistente volume di opere realizzate, in una logica di prevalente autofinanziamento e di fortissimo contenimento dell’indebitamento”.

Sull’entità delle consulenze esterne, precisa l’Assessore Annovi

“Come Pisani dovrebbe sapere, secondo l’indirizzo della Corte dei Conti, le consulenze vere e proprie sono da intendersi solamente quelle legate ad attività di studio e ricerca, quali le prestazioni professionali finalizzate alla resa di pareri, valutazioni, espressioni di giudizi o studio a soluzione di questioni inerenti l’attività dell’Amministrazione: di questi incarichi il Comune di Formigine ne ha conferiti veramente pochi, per un importo pari a meno di 200.000 Euro dal 2004 al 2008. Numeri ben diversi dalla cifre farneticanti sparate dal consigliere Pisani”.

Per quanto riguarda la fusione di Sat con Hera e l’andamento delle relative azioni, riprende Annovi.

“Ricordo a Pisani che non ha avuto nessun impatto sulle casse comunali in quanto le azioni Hera non sono e non saranno vendute alle attuali quotazioni di mercato. Il Comune non è infatti un Ente che vende titoli per speculazioni finanziarie…Questa fusione deve essere vista come parte, o completamento, di un più ampio progetto per la realizzazione di una piena integrazione territoriale ed industriale della gestione dei servizi delle public utilities nell’area modenese, il cui primo atto, la fusione per incorporazione di Meta in Hera nel 2005, ha interessato il territorio del Comune di Modena e numerosi altri Comuni della Provincia”.

 

Comune di Formigine. cs

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

L’arco e le frecce

Un tragico incidente, un’uscita fuori strada autonoma, uno dei tanti drammi che insanguinano le nostre strade. Così, poteva essere reso noto e archiviato, ciò che

Non ti fidar dell’acqua cheta

Sull’Ansa ho trovato il lungo elenco di catastrofi provocate da frane e alluvioni in Italia negli ultimi settant’anni: 101 vittime nel Polesine (1951), 325 persone

Gli ambientalisti nelle pinacoteche

L’ultima moda di certi ambientalisti è utilizzare le pinacoteche ed i musei per protestare. Così in questi giorni cinque attivisti di ‘Ultima generazione’ sono entrati