Formigine: Grande attesa per la banda campione d’Europa

Condividi su i tuoi canali:

None

Si esibirà nel centro storico  del  paese lunedì 5 luglio

 

Dopo il successo della rievocazione storica ottocentesca, lunedì 5 luglio, a partire dalle ore 21, si terrà un altro grande spettacolo organizzato dalla Pro Loco di Formigine, con il patrocinio del Comune. In centro storico, si esibirà la Jubal drum & bugle corps, la banda da parata campione d’Europa.

La Jubal drum & bugle corps si è formata nel 1911 in occasione della festa annuale di un’ organizzazione giovanile di Dordrecht, la più antica città dell’Olanda. Grazie alla grande popolarità riscossa, la banda diventa autonoma ed opera come gruppo no-profit, divenendo un punto di riferimento per la nascita di simili realtà in tutto il paese.

La seconda guerra mondiale rappresenta un brusco arresto della sua attività, ripresa prontamente al termine del conflitto. Negli anni ’50, la banda conta oltre 150 membri che si esibiscono principalmente in Olanda. Negli anni ’70, la banda inizia ad esibirsi in Europa: in Belgio, Francia, Germania, Svizzera, Italia e Inghilterra, e dal 2000 anche negli Stati Uniti.

In occasione del novantesimo di fondazione ed ancora nel 2003 la Jubal ha terminato la stagione con uno spettacolo teatrale, riportando il gruppo alle tradizioni degli anni ’40 e ’50. Oggigiorno la Jubal è una delle formazioni musicali più antiche nel suo genere.

 

L’evento è in collaborazione con il Festival internazionale delle bande da parata e spettacolo di San felice sul Panaro.

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

“Lei non sa chi  sono io”

Quando   qualcuno ritiene che gli siano  dovuti privilegi o cure speciali, impunità compresa, ricorre all’espressione  che ho scelto come titolo e che  può essere declinata

C’era una volta il medico di famiglia

Le decisioni del Governo per accorciare le liste d’attesa, se incideranno relativamente sulla loro lunghezza, sono almeno un segnale d’attenzione alla crisi della sanità italiana. Le opposizioni gridano

La Corsa più bella del mondo 

La Corsa più bella del mondo torna dall’11 al 15 giugno con una cavalcata di 2200 chilometri che le magnifiche vetture costruite fra il 1927 e il 1957 percorreranno in cinque tappe, come da format inaugurato lo