FIORI GROUP FINALE EMILIA, RINNOVATO IL CONTRATTO AZIENDALE

Condividi su i tuoi canali:

None

Dopo diversi mesi di negoziato, l’assemblea dei lavoratori ha approvato all’unanimità l’ipotesi di rinnovo del contratto aziendale della Fiori Group Spa di Finale Emilia, azienda storica del territorio che produce betoniere e autocaricanti per l’edilizia con 78 addetti. Il contratto verrà siglato in data odierna dai rappresentanti aziendali insieme alla Fiom/Cgil e alla Rsu Fiom/Cgil.

L’accordo, che è stato rinnovato pur nelle restrizioni e difficoltà della fase pandemica, prevede un potenziamento delle relazioni industriali con incontri periodici delle parti due volte l’anno per confronti sull’andamento produttivo e occupazionale. E’ previsto un coinvolgimento strategico delle Rsu nelle scelte importanti dell’azienda.

Ad ogni rinnovo contrattuale, le piattaforme e i contratti saranno sottoposti al voto dei lavoratori e l’azienda dovrà prendere atto del percorso definito.

E’ stato individuato il contratto a tempo indeterminato come contratto di riferimento, la precarietà all’interno dell’azienda non potrà superare il 15% degli occupati, ed è stato individuato un percorso di stabilizzazione di tutto il personale precario.

La formazione professionale è stata potenziata con il coinvolgimento delle Rsu per definire i piani formativi. Per tutti quei lavoratori che avranno fatto un percorso formativo individuato congiuntamente tra Rsu e azienda, e abbiano acquisito capacità polivalenti, sarà riconosciuto il passaggio al livello C2 (ex 4° livello).

Sono state regolamentate le pause di 15 minuti al mattino e 15 minuti al pomeriggio.

Riconosciuti permessi aggiuntivi rispetto a quelli del Ccnl per visite mediche o terapie, permessi estesi anche ai lavoratori che devono accompagnare i familiari di primo grado.

Attenzione particolare è stata posta su salute e sicurezza, pertanto sono state aggiunte 2 ore di assemblea, oltre alle 10 ore di assemblea sindacale annuale, da dedicare alla prevenzione e a far crescere la cultura della sicurezza nei luoghi di lavoro, ribadendo l’impegno di azienda e Rsu Fiom/Cgil a contrastare gli infortuni sul lavoro.

Il premio aziendale è stato determinato in cifra fissa (quindi non variabile in base all’andamento economico) a 1.246 euro annui lordi. Ad integrazione, l’azienda erogherà 700 euro sottoforma di welfare a tutti i lavoratori.

Previsto l’aumento del rimborso casa-lavoro per i lavoratori trasferiti a Modena nel sito amministrativo.

 

 

Rsu Fiom/Cgil Fiori Group Finale Emilia

Fiom/Cgil Mirandola

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Gentilezza mal ripagata

Un gesto  di gentilezza, tenere aperto il portone  d’entrata del palazzo a chi segue … Le persone  educate lo compiono quasi automaticamente, non lascerebbero mai

Olimpiadi ma non in pace

Quando nell’antichità si svolgevano  le Olimpiadi, le guerre erano sospese da una tregua e quando Pierre de Coubertin volle riproporle nel mondo che si avviava