Fine vita, Ghizzoni “Lunedì a Roma il film della regista Tosi”

Condividi su i tuoi canali:

None

 

La proiezione è fissata per il 4 aprile alle 17.00 presso l’Aula dei Gruppi parlamentari

 

 

“The perfect circle”, il film della regista carpigiana Claudia Tosi che tocca temi delicati quali la malattia grave e il fine vita dignitoso, sarà proiettato nel pomeriggio di lunedì 4 aprile a Roma presso l’Aula dei Gruppi parlamentari. “Il film e la discussione che ne seguirà – spiega la deputata carpigiana del Pd Manuela Ghizzoni che ha organizzato l’evento – saranno anche l’occasione per fare il punto sulle cure palliative, a sei anni dall’approvazione della Legge 38, mentre in Commissione Affari Sociali è iniziato l’esame delle proposte di legge sul fine vita”.

 

 

Una storia delicata, intrisa d’amore, di verità e vita: il film “The perfect circle” della regista carpigiana Claudia Tosi sarà proiettato, nel pomeriggio di lunedì prossimo, a Roma, nell’aula del Palazzo dei Gruppi parlamentari, grazie al sostegno della deputata carpigiana del Pd Manuela Ghizzoni. “Insieme alle colleghe Donata Lenzi e Marina Sereni – spiega Manuela Ghizzoni – abbiamo voluto organizzare la proiezione di questo film che affronta temi difficili, come la morte dignitosa e il fine vita, troppo spesso rimossi”. Il film, infatti, con grande delicatezza e rispetto, racconta i volti e le storie di alcuni degli ospiti e degli operatori di un hospice. Dopo la proiezione, seguirà un dibattito fra componenti della Commissione Affari sociali della Camera dei deputati, testimoni, esperti e professionisti sanitari. Apre i lavori, la vice-presidente della Camera dei deputati Marina Sereni. “Il film e la discussione che ne seguirà – continua Manuela Ghizzoni – saranno anche l’occasione per fare il punto sulle cure palliative, a sei anni dall’approvazione della Legge 38, mentre in Commissione Affari Sociali è iniziato l’esame delle proposte di legge sul fine vita”. Argomenti difficili, quindi, ma di cui si deve necessariamente parlare: “Ci sono baci da dare – spiega Claudia Tosi – carezze da ricevere, una dignità da preservare, fino all’ultimo respiro e non un minuto di meno””.  La pellicola è ambientato in un hospice sulle colline reggiane, il Casa Madonna dell’Uliveto: “Sono strutture importanti gli hospice – conclude Manuela Ghizzoni – importanti dal punto di vista della tutela della dignità umana in ogni momento, in particolare verso la fine della vita del malato. Un tema che riguarda anche il nostro territorio, quello della zona a nord di Modena, e che, pur oggetto di attenzione da parte di importanti associazioni di volontari, non è ancora entrato a far parte dell’agenda della programmazione sanitaria locale”.

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

“Lei non sa chi  sono io”

Quando   qualcuno ritiene che gli siano  dovuti privilegi o cure speciali, impunità compresa, ricorre all’espressione  che ho scelto come titolo e che  può essere declinata

C’era una volta il medico di famiglia

Le decisioni del Governo per accorciare le liste d’attesa, se incideranno relativamente sulla loro lunghezza, sono almeno un segnale d’attenzione alla crisi della sanità italiana. Le opposizioni gridano

La Corsa più bella del mondo 

La Corsa più bella del mondo torna dall’11 al 15 giugno con una cavalcata di 2200 chilometri che le magnifiche vetture costruite fra il 1927 e il 1957 percorreranno in cinque tappe, come da format inaugurato lo