Film su Craxi: l’Unità mobilita Travaglio

Condividi su i tuoi canali:

None

Craxi deve fare davvero paura, se Canale 5, prima modifica la data di programmazione del film sulla figura di Craxi, poi lo trasmette a mezzanotte in concomitanza ad uno speciale su Fabrizio De Andrè in onda su RAI 1, i giornali non ne parlano e anche su Sky, c’è un sospetto buco nero sulla programmazione di Canale 5 (è presente Doctor House, Striscia la notizia, ecc. ma non si parla dello speciale dedicato a Craxi).

Come se non bastasse, il giorno dopo l’Unità mette in prima pagina il seguente titolo:

 

Craxi in tv diventa un eroe

Documentario flop a Mediaset

Solo elogi sperticati (ma zero ascolti) nel mega-spot a Canale 5.

? a pagina 17

 

Il quotidiano fondato da Gramsci fa passare per flop un programma di cui nessuno era a conoscenza e trasmesso a notte fonda. Ma non basta: mobilita la sua punta di diamante, il dissacratore per eccellenza, Marco Travaglio.

L’articolo non merita di essere commentato, perché prevedibilmente offensivo per Craxi e per tutti i socialisti. Infatti invece di analizzare politicamente quanto ha realizzato Craxi per l’Italia e per tanti altri paesi e di analizzare la sua figura di statista, il graffiante giornalista si attarda sulla scontato elenco di mazzette, tangenti e quant’altro è stato attribuito al PSI.

Particolarmente feroce quando sbeffeggia il titolo del film-documentario “La mia vita è stata una corsa” suggerendo di sostituire la parola “corsa” con la parola “fuga” dalla giustizia italiana.

Credo che questo atteggiamento dell’Unità debba fare riflettere quei socialisti che hanno scelto di diventare alleati del PD, erede del vecchio PCI. Chi si era illuso che i quadri dirigenti del PD ed i suoi militanti, si fossero redenti, europeizzati, digerendo l’idea di trasformare il PCI in un partito della moderna sinistra social-democratica, viene ancora deluso! La cultura comunista e giustizialista è ancora il terreno fondante del PD. Con l’atteggiamento espresso nei confronti di Craxi a quasi dieci anni dalla sua morte, ancora una volta i post-comunisti dimostrano di perdere il pelo, ma non il vizio!

 

Segretario Nuovo PSI

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Grande fucile, piccolo cervello

L’attentato a Trump  ha mostrato gli incredibili punti  deboli, le falle nella sicurezza, della più grande democrazia del mondo anche se non sono mancati anche

Concorso Futuri Maestri

Sabato 13 luglio alle ore 18.30, presso Spacegallery di via Bonaccini 11, si è svolta la seconda edizione del concorso Futuri Maestri – Eccellenze creative