Festival della Comicità Italiana 2024

Condividi su i tuoi canali:

Grandissimo successo per la Finalissima del Festival della Comicità Italiana 2024, andata in scena il 9 maggio in un Teatro Storchi di Modena gremito di pubblico.
Vincitore Assoluto del Festival è risultato Virgigno, da Cesena, che con la sua comicità surreale ha riscosso uno strepitoso successo sia dal pubblico che dalla giuria.
Tutti i 10 Campioni in gara hanno strappato lunghi applausi e risate interminabili al pubblico modenese. Al termine della contesa sono stati proclamati i Premi Speciali:

“Premio Palco Bper Banca”
a Nicola Virdis il torinese nei panni del nerd;
“Premio Si Fa X Ridere
a Claudio Bazzan, da Verona, che ha presentato una classifica molto speciale dei libri più venduti;
“Premio Radio”
a Adel, da Roma, che ha portato in scena le sue origini nella sua quotidianità;
“Premio della Stampa”
a Duo Torri formato dai bolognesi Giacomo Guerrieri e Cristiano Zampighi ;
“Premio della Critica”
a Denise Giammusso, da Milano, che ha svelato il suo particolare mantra.
Compito molto impegnativo per la prestigiosa Giuria del Festival, nella quale si segnalavano le presenze di Autori Rai, Mediaset e di Lol Talent Show.
Lo show è stato condotto dall’ideatore e direttore artistico Riccardo Benini e si è aperto con il saluto del Sindaco di Modena, Gian Carlo Muzzarelli, che ha salutato la città e sottolineato il successo e l’importanza della manifestazione.Gli Ospiti del Festival hanno impreziosito la serata, a partire dal Supervisore Artistico Stefano Chiodaroli nei panni del celebre panettiere di Colorado Cafè; il Duo Gian Piero Sterpi & Alessia De Pasquale che ha dato vita a uno sketch esilarante; il Duo Bea & Scossa, padre e figlia di soli 9 anni che ha incantato la platea e la cantautrice Giulia Sancassiani che ha reinterpretato con il suo stile originale “Gli Amori” di Toto Cutugno e “Pescatore” di Pierangelo Bertoli. Ovazioni per lei. Da segnalare la performance di Ambra Giordano, attrice genovese, che ha proposto un suo monologo contro la Violenza sulle Donne (tema sul quale il Festival della Comicità Italiana ha voluto lanciare un messaggio in tutte le serate finali), un pezzo che ha vinto il primo Premio  a “Donne da Palcoscenico” di Rovigo.
Il Festival della Comicità Italiana è organizzato da Montecristo Aps, con il Patrocinio del Comune di Modena, dei Comuni di Formigine, Vignola e Castelfranco Emilia e con il sostegno di: Vania Franceschelli Allianz Bank, BPER Banca, Gruppo Cremonini, Terracielo Funeral Home, Gianni Gibellini Onoranze Funebri, Studio Appari, Immobiliare Maricasa di Marilena Marretta.

Gallery della serata, servizio fotografico di Corrado Corradi

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Chi sporca, paga

O, almeno, così dovrebbe essere. Il sacro diritto al dissenso e alla protesta, che nessuno si sogna di negare, non deve sconfinare oltre i limiti.

Prepararsi a diventare vecchi

Un sacerdote, in un’omelia rivolta a un gruppo di settantenni, ha invitato a ‘prepararsi a diventare vecchi’ e la prima reazione: intanto vecchio bisogna riuscire

“Tutta un’altra aria”

È questo il titolo del convegno nel quale, i ricercatori di CNR-ISAC, ART-ER, PRO AMBIENTE e del Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” di ingegneria sanitaria