Fermare il declino Modena Ghirlandina

Condividi su i tuoi canali:

Il comitato di “Fermare il declino"" -Modena Ghirlandina si presenta alla cittadinanza. I punti chiave del rivoluzionario programma nell'art. diAdriana Sgrò

 

 

Fulvia Ugetti (Comitato Modena Ghirlandina), Michele Boldrin,
 Barbara Franchini (Comitato Modena Ghirlandina), e Alessandro Smerieri

 

 

A Modena si è costituito come prima realtà provinciale del movimento Fermare il declino, il Comitato Modena Ghirlandina.

Il debutto è avvenuto lo scorso 10 novembre presso il Teatro Sacro Cuore di Modena  dove il comitato ha presentato alla città uno dei fondatori del movimento, l’economista Michele Boldrin.

Il ruolo del comitato è quello di porsi come punto di riferimento sul territorio modenese per promuovere una fase di rinnovamento e giustizia sociale sulla base dei 10 punti del manifesto sottoscritto la scorsa estate da Oscar Giannino e da un gruppo di altri sei economisti (oltre a Boldrin ci sono Sandro Brusco, Alessandro de Nicola, Andrea Moro, Carlo Stagnaro, Luigi Zingales).

I punti chiave del rivoluzionario programma di Fermare il Declino (consultabile su www.fermareildeclino.it ) si fondano su un taglio della spesa pubblica di sei punti di Pil, sulla riduzione progressiva delle imposte, sulle liberalizzazioni e la semplificazione burocratica.

Alcune delle azioni più immediate di cui Fermare il declino si fa promotore è:

 

– l’attuazione del taglio della spesa dando il via a un massiccio programma di vendita del patrimonio pubblico;

 

  l’eliminazione degli stipendi, prebende, doppie pensioni di cui gode una parte così larga dei vertici delle pubbliche amministrazioni;

 

– l’eliminazione del perverso sistema per cui le amministrazioni pubbliche producono burocrazia ai soli fini di autotutela;

 

– l’abolizione del finanziamento pubblico ai partiti e l’istituzione di un ferreo limite al numero di mandati nelle cariche elettive.

 

La squadra di Modena, che si riunisce settimanalmente per organizzare eventi e manifestazioni in cui sia possibile avvicinarsi al movimento ed esporre liberamente il proprio punto di vista, è già alle prese con l’organizzazione del prossimo appuntamento , questa volta in trasferta, sabato 24 novembre alle ore 10.30 a Bologna presso il Nuovo Cinema Nosadella,  per assistere all’intervento del padre fondatore noto ai più, Oscar Giannino.

Il comitato Modena Ghirlandina è su Facebook con il gruppo “Fermare il declino Modena e provincia”

 https://www.facebook.com/groups/fidmodenaeprovincia#!/groups/fidmodenaeprovincia/

          

e con  il gruppo “Fermare il declino Emilia Romagna” http://www.facebook.com/FermareIlDeclinoEmiliaRomagna?ref=ts&fref=ts

Inoltre risponde  all’indirizzo email:

fid.mo.ghirlandina@gmail.com

 

ed è anche disponibile il blog:

http://fidmodena.blogspot.it/

 

Adriana Sgrò

 

———

 Le immagini si riferiscono all’evento che si è tenuto a Modena il 10 novembre scorso

&nbsp
;

 

Il  pubblico al Teatro Sacro Cuore di Modena

 

ll comitato cittadino “”Modena Ghirlandina””

 

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Gettare il sasso e nascondere la mano…

È un copione assai noto: c’è chi lancia pubblicamente un metaforico sasso, offendendo, insinuando, accusando… in modo voluto e inequivocabile, qualcuno e poi, vigliaccamente, nega

Appunti sulle Amministrative

ASTENSIONISMO All’appello dei votanti manca la metà degli aventi diritto… e stiamo parlando di votare per la propria città, non solo per la lontana Europa.