“FEDE & TINTO”

Condividi su i tuoi canali:

None

FONDAZIONE DI VIGNOLA   presenta “Tracce in luce” con  “Fede & Tinto” , “le voci e i volti dell’enogastronomia che diverte” , all’insegna di “PIACERE MODENA” e dei prodotti tipici modenesi        (con degustazioni gratuite per i presenti).

Domenica 9 luglio 2017, a partire dalle ore 21,00, nella scenografica “Piazza dei Contrari” (tra la Rocca di Vignola e il Palazzo Contrari- Boncompagni, -conosciuto come Palazzo Barozzi- )  si svolge una delle più vivaci e illuminate serate del ciclo “Tracce in luce” , che, nella sua terza edizione , prevede sei serate speciali          ( venerdì 7, sabato 8 e domenica 9 luglio  ed ancora  venerdì  14, sabato 15 e domenica 16 luglio 2017)

Va ricordato che la “luce è uno strumento di comunicazione potente, versatile e capace di trasformare la nostra percezione dello spazio, portando in primo piano ciò che gli occhi non si aspettano di vedere. Nella sua terza edizione, “Tracce in luce” si propone di offrire uno spettacolo di colori, simboli: infatti, sulle pareti esterne della Rocca di Vignola, saranno proiettate le decorazioni che, sei secoli fa (quando tutta Vignola era a colori) arricchivano la Rocca, comunicando, contemporaneamente, il concetto di bellezza , il prestigio e gli ideali della famiglia dei Contrari di Ferrara, feudatari di Vignola. Questa illuminante e colorata ricostruzione  della Rocca è stata ricomposta su metà dell’estensione delle mura castellane grazie allo sviluppo e alla realizzazione di un progetto  scientificamente accertato ed innovativo, in cui le informazioni ottenute con la ricerca storica sono state verificate e validate grazie all’impiego delle tecnologie di indagine più avanzate (rilievo laser scanner tridimensionale, fotografie architettoniche da drone) , e di una conoscenza consolidata e raffinata nel settore del restauro artistico conservativo”. 

La serata di domenica 9 luglio 2017   è intitolata “ Show cooking  in compagnia di “Fede & Tinto” all’insegna di “Piacere Modena” e dei prodotti tipici modenesi.  Prevede una degustazione gratuita per i presenti. Soprattutto prevede la presenza e partecipazione di “Fede & Tinto” conosciuti come “le voci e i volti dell’enogastronomia che diverte”.   Con “Fede & Tinto”, lo chef Emilio Barbieri (“Strada facendo”), Claudio Guidetti ( direttore “Consorzio del Formaggio Parmigiano-Reggiano” ), Davide Nini ( presidente del  “Consorzio Prosciutto di Modena”)  e dell’85enne Werher Fiorini (già capo Salumeria “Tamburini” di Bologna) , che affetta (con la mitica “Berkel”) ed offre il prosciutto di Modena.

L’organizzazione è curata da “Piacere Modena”    e dalla “Fondazione di Vignola”                            

L’ingresso è gratuito, aperto a tutti.                      

“FEDE & TINTO” ovvero Federico Quaranta, genovese, e Nicola Prudente, pistoiese, sono “le voci e i volti dell’enogastronomia che diverte” :  da tredici anni sono autori e conduttori di “Decanter”, il programma cult di RAI Radio2  dedicato al mondo dell’agricoltura e dell’enogastronomia.                                                             

 Nel 2005 sono anche volti di Rai Uno nel programma “Linea Verde-Orizzonti”, nel 2010 a “Magica Italia” sempre su Rai Uno.  Dal 2011 al 2013 su La7, nel road trip “Fuori di Gusto”. Nel 2014 e 2015  Fede è su  Rai Uno a «Linea Verde Orizzonti», all’ «Estate in diretta» e a «Mezzogiorno Italiano, l’estate dell’Expo» mentre Tinto è su Rai Due con «Un pesce di nome Tinto». Nel 2016 Tinto è  su Rai Due con  «Frigo». Nel 2016 sono nel cast della «Prova del Cuoco»  di Antonella Clerici, in qualità  giudici. Entrati per caso nel mondo della comunicazione enogastronomica, sono riusciti  a diventare in pochi anni opinion leader del settore riuscendo a rendere l’alta gastronomia, il gusto ed il mondo del vino un contenuto fruibile e apprezzato non solo dagli addetti ai lavori ma anche da molti appassionati. Nel 2008 sono entrati nel Guinness dei Primati per aver brindato in piazza del Duomo a Spoleto davanti a migliaia di persone con una calice di Asti DOCG alto 2,50 metri.  Fede&Tinto hanno, inoltre, ricevuto importanti premi e riconoscimenti, tra i quali: nel 2010, il Premio per il miglior programma giornalistico per la trasmissione di Radio 2 “Decanter”,  assegnato dal Congresso Internazionale di Cucina “Identità Golose”; nel 2011, il Premio Grandi Cru d’Italia dedicato alle migliori  firme e ai migliori media italiani e internazionali che si occupano di vino; nel 2012, in occasione dell’Oscar del Vino,  hanno ricevuto il Premio Speciale della giuria per la trasmissione “Decanter” e nel 2013 l’Oscar come miglior libro enogastronomico per «Sommelier ma non troppo» edito da Rai Eri . Nel 2015 Fede&Tinto hanno pubblicato  con Emons il loro secondo libro «111 vini  italiani che devi proprio assaggiare». Nel 2016, sempre edito da Rai Eri, hanno pubblicato  “Sommelier ma non troppo: ad ogni cibo il suo vino, gli abbinamenti di Vinocult”.                                                                                                                  

Nel maggio del 2016 Fede&Tinto  , per la diffusione della cultura enogastronomica, hanno ricevuto  il “Premiolino” uno dei più importanti premi giornalistici italiani (fondato e diretto,  con l’imprenditore  Gino Lunelli – titolare “Ferrari” spumanti –  ,  da Enzo Biagi, Giorgio Bocca e Indro Montanelli, che ne sono stati i componenti della giuria, per decenni) . 

 

PIACERE MODENA”  : “ci sono piaceri che si incontrano solo in luoghi speciali per SAPERE, per SAPORE, per AMORE.                                                                                                                         

La provincia di Modena rappresenta una delle realtà più importanti del panorama agroalimentare Italiano.

Dal Prosciutto di Modena al Lambrusco, dal Parmigiano-Reggiano all’Aceto Balsamico Tradizionale DOP e all’Aceto Balsamico IGP, passando per la confettura di Amarene Brusche, le Ciliegie di Vignola e lo Zampone e il Cotechino: Modena è la provincia italiana più ricca di prodotti DOP e IGP, famosi in tutto il mondo per la loro qualità e genuinità.                                                                                                                                      

Piacere Modena è una storia ricca di sentimenti appassionati che si ritrovano nella cultura dei prodotti agroalimentari DOP e IGP modenesi che sono da
vvero tanti e hanno in comune il legame con il territorio di origine.                                                                                                                                                                                               

Il fascino, la fragranza i profumi irripetibili di prodotti che hanno fatto più volte il giro del mondo si ritrovano uniti nel marchio d’area “Piacere Modena” e ancora una volta sapranno donarsi agli estimatori nei blasonati ristoranti o nelle semplici osterie o…in piazza, fra una visita ai celebri capolavori dell’arte romanica piuttosto che nel glamour delle auto sportive.                                                                                       

  Il territorio imprime una matrice precisa alle produzioni agroalimentari, Piacere Modena ha il compito di comunicare al consumatore la parte più pura delle nostre eccellenze enogastronomiche: l’origine.

Durante la serata, giovani collaboratori di “Piacere Modena” , girano tra i presenti , per offrire loro degustazioni di parmigiano-reggiano, prosciutto di Modena, aceto balsamico di Modena IGP e un assaggio gratuito di lambrusco  . A ciascun presente, in omaggio , una confezione monouso di “Aceto Balsamico di Modena IGP”

“Fede & Tinto”  presentano e commentano i diversi prodotti tipici modenesi . Lo fanno con arguzia, secondo il loro stile che  coinvolge e diverte i presenti (non a caso sono conosciuti come “le voci e i volti dell’enogastronomia che diverte” )

A chi lo desidera, alla fine “FEDE & TINTO”  sono a disposizione per dedicare e firmare copie dei loro libri “Sommelier ma non troppo”, “ 111 vini italiani che devi proprio assaggiare” e “Sommelier ma non troppo: ad ogni cibo il suo vino, gli abbinamenti da Vinocult” (servizio  a cura della “Libreria dei Contrari” di Vignola) 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

**NOI CONTRO LE MAFIE**

Incontro con GIUSEPPE ANTOCI Venerdì 10 febbraio ore 21 Istituto Alcide Cervi via Fratelli Cervi 9 – Campegine (RE) conduce Pierluigi Senatore Giuseppe Antoci, ex