“”FATTI DI BIBBIANO: SOLIDARIETA’ ALLA DEPUTATO BENEDETTA FIORINI DENUNCIATA DA MONOPOLI””

Condividi su i tuoi canali:

None
 
 
“”Trovo pretestuosa la denuncia fatta da Francesco Monopoli, assistente sociale ai domiciliari in seguito allo scandalo “Bibbiano”; denunciare alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo diversi esponenti di centrodestra che hanno sollevato il caso, tra i quali l’onorevole di Forza Italia Benedetta Fiorini è il tentativo patetico di scrollarsi le proprie responsabilità che, se presenti, saranno accertate dalla Magistratura””. Così in una nota il capogruppo di Forza Italia in Regione Andrea Galli. “”Chiedere che  l’opinione pubblica e chi si occupa di politica debba tacere davanti a fatti così gravi è incommentabile. Chi è indagato si difenda nelle sedi opportune mentre è ridicolo che si esibisca in attacchi a organi di stampa e politici. Mi dispiace non essere tra quelli che questo signore ha ritenuto di denunciare perché quello che penso di questi individui è ben peggio di quello per cui è stata denunciata l’onorevole Fiorini alla quale va la mia piena solidarietà – chiude il consigliere regionale Galli. 
“”Se le accuse nei confronti degli indagati saranno confermate si tratterebbe di fatti tra i più gravi della storia della nostra Repubblica in grado di gettare, purtroppo,  una luce opaca anche nei confronti dei tantissimi assistenti sociali onesti che ogni giorno fanno in condizioni complesse il loro difficilissimo mestiere e alle quali va la mia completa ed incondizionata solidarietà. I corrotti, coloro che il presidente del Tribunale dei Minori Spataro ha qualificato come “infedeli” sono per fortuna pochi e vanno estirpati””.
[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Gettare il sasso e nascondere la mano…

È un copione assai noto: c’è chi lancia pubblicamente un metaforico sasso, offendendo, insinuando, accusando… in modo voluto e inequivocabile, qualcuno e poi, vigliaccamente, nega

Appunti sulle Amministrative

ASTENSIONISMO All’appello dei votanti manca la metà degli aventi diritto… e stiamo parlando di votare per la propria città, non solo per la lontana Europa.