FAIB-Confesercenti, ricorda William Bellei

Condividi su i tuoi canali:

None

LUNEDI’ 10 GIUGNO, SEDE PROVINCIALE CONFESERCENTI MODENA

FAIB-Confesercenti, ricorda William Bellei

Storico dirigente dell’associazione dei gestori delle stazioni di servizio fu protagonista di importanti conquiste sindacali per la categoria. Ma fu anche tra i principali artefici del rilancio del volley femminile in città, promotore della pallavolo giovanile e della diffusione dello sport tra i ragazzi affetti da sindrome di down

 

“Un esempio, un punto di riferimento, una figura che, grazie al suo operato, ha significato tanto per la categoria dei gestori delle stazioni di servizio, modenesi e nazionali, in termini di diritti, trattamenti economici adeguati e condizioni di lavoro.” FAIB-Confesercenti Modena, per voce del suo presidente Franco Giberti, ricorda William Bellei storico dirigente dell’Associazione negli anni ’70 e primi ’80 del secolo scorso, scomparso lo scorso anno.

 

E lo fa, presentando un documento pensato e creato appositamente per ricordare la storica figura di rappresentanza, un documento dedicato a lui ed alle sue lotte. “Lo sentiamo ancora molto vicino – afferma Giberti – in quanto prima che un collega ed un sindacalista, era soprattutto un amico. Grazie alle sue capacità, arrivò a Roma per guidare la FAIB Nazionale in un periodo – dalla metà degli anni ’70 ai primi ’80 del secolo scorso – di forti cambiamenti per la categoria. Anni in cui anche col suo impegno e col suo operato, vennero raggiunti risultati importanti per i benzinai: si unirono, divennero gestori e si associarono in organizzazioni sindacali rappresentative per rivendicare diritti, condizioni di lavoro e trattamenti economici adeguati. William Bellei poi, si rese protagonista, sempre in quel momento di una conquista storica e fondamentale per il settore: la legge 1034/70 che diede una prima certezza alla categoria su contratti ed orari di lavoro. Conquiste in quegli anni, conseguenze di una stagione di lotte sindacali che permisero di aumentare la dignità dei gestori sia sul piano economico che su quello normativo.”

 

Scaduto il suo mandato Bellei lasciò la presidenza FAIB per dedicarsi a quella che da sempre era la sua grande passione: la pallavolo. Dirigente attento e capace, contribuì alla rinascita del volley femminile sotto la Ghirlandina, riportando Modena a livello agonistico sul tetto d’Italia e d’Europa. Negli ultimi anni prese ad occuparsi di pallavolo giovanile, oltre che a prodigarsi per la diffusione dello sport per ragazzi affetti dalla sindrome di down.

 

William Bellei sarà ricordato lunedì 10 giugno 2019, alle ore 21.00, presso la sede provinciale di Confesercenti – via Paolo Ferrari 79, Modena – con la proiezione di un video a lui dedicato.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Chi sporca, paga

O, almeno, così dovrebbe essere. Il sacro diritto al dissenso e alla protesta, che nessuno si sogna di negare, non deve sconfinare oltre i limiti.

Prepararsi a diventare vecchi

Un sacerdote, in un’omelia rivolta a un gruppo di settantenni, ha invitato a ‘prepararsi a diventare vecchi’ e la prima reazione: intanto vecchio bisogna riuscire

“Tutta un’altra aria”

È questo il titolo del convegno nel quale, i ricercatori di CNR-ISAC, ART-ER, PRO AMBIENTE e del Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” di ingegneria sanitaria