Emergenza Terremoto-Informazioni utili

Condividi su i tuoi canali:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su whatsapp
Bice pubblica tutte le notizie pervenute in redazione o reperite su stampa e Web, e link diretti, per iniziative in favore dei cittadini che, dal 20.5.2012, stanno vivendo ore drammatiche e di grande disagio per il sisma
 
 
 
 
 

Enel in aiuto dei terremotati
A Bergamo regala il parmigiano

Forme di Parmigiano (Foto by Archivio2)

«La bontà è una forma di energia»: uniti da questo slogan i Punti Enel d’Italia, da Bolzano a Trapani, hanno dedicato la giornata del 20 luglio alle popolazioni dell’Emilia Romagna colpite dal sisma. Un’iniziativa di solidarietà che ha visto Enel Energia, attraverso il Consorzio del Parmigiano Reggiano, acquistare un quantitativo significativo di formaggio per essere distribuito in apposite confezioni ai Clienti che in questa giornata particolare sono entrati nei Punti Enel della penisola.

Anche presso il Punto Enel di Bergamo viale Vittorio Emanuele II 2, circa 120 clienti hanno ricevuto l’omaggio, contribuendo insieme a tanti altri italiani a sostenere le persone che in questo momento stanno vivendo la fatica della ricostruzione. Un segno di amicizia e un aiuto concreto che va ad aggiungersi ad altre iniziative di solidarietà che Enel ha messo in campo in Emilia Romagna, a partire dallo stanziamento di 200.000 euro di Enel Cuore Onlus per le categorie fragili nei luoghi del sisma fino all’adozione dei campi della Protezione Civile a Finale Emilia di Enel Energia.

© riproduzione riservata

 
 
    • Claudia Vaccari

      Terremoto Emilia
      Le popolazioni terremotare, spinte dall’emergenza ed allarmate dal senso di abbandono che traspare dalle notizie delle Istituzioni statali, hanno deciso di AUTO ORGANIZZARSI in un comitato lavorando fianco a fianco con i Primi Cittadini e le Istituzioni locali in tutte quelle che saranno le fasi del dopo terremoto e della ricostruzione.
      Parole di un terremotato di Rovereto (Novi di Modena): “”Pare proprio che il Governo abbia deciso di mollare l’Emilia, non “investono” sul terremoto perché non è previsto dai loro programmi…Facciamoci sentire!!!
      Il comitato provvisorio “Ricostruiamo la Bassa dal basso” è nato perché le scelte governative non sono compatibili con le reali esigenze dei cittadini colpiti dal sisma.
      Domenica 22 luglio al campo di via dogaro 103 a Dogaro, S. Felice sul Panaro (MO) si terrà la terza assemblea dei campi autogestiti del cratere emiliano/lombardo.
      Si incontreranno singoli terremotati e rappresentanti di campi spontanei, volontari, associazioni, operatori, tecnici, avvocati…

      Si stanno avviando processi virtuosi di “cittadinanza attiva”, promuovendo azioni di supporto e di stimolo all’operato delle Istituzioni…La voce ai cittadini terremotati, uniti, può e DEVE contare nella gestione dell’emergenza e della ricostruzione.

      Il comitato aiuta a coordinare la grandissima rete di volontariato spontaneo (che da TUTTA ITALIA si è mobilitata) ottimizzando la raccolta, lo stoccaggio e la distribuzione degli aiuti (mappatura campi e magazzini); si stà inoltre completando il censimento dei campi spontanei (tramite moduli che vengono consegnati da volontari e compilati dai cittadini terremotati direttamente nei campi spontanei – o tramite i social network); si fa monitoraggio dei bisogni e si raccolgono tutti problemi dei cittadini terremotati (anche per perize ecc..); si promuove la nascita di comitati comunali e quella di commissioni tematiche in grado di approfondire i problemi generali e quelli specifici legati al dopoterremoto e alla ricostruzione (“sportello mobile” legale, progettisti, architetti, ingegneri …)

      Gruppi Facebook di volontari da tutta Italia: Una speranza per Mirandola, Terremoto Emilia, Gli incamminati…Insieme dopo il terremoto, AIUTO TERREMOTO 20/5/2012, Quelli della grigliata del 2 Giugno…continua la raccolta

      Sito web con mappatura campi autogestiti/magazzini: www.terremotoemilia.com

      Per contatti:
      E-mail: bassadalbasso@libero.itVisualizza altro

 
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
Serena Pavesi
Ok….. RIASSUMIAMO e PRCISIAMO
(specialmente per chi come me, non è emiliano e quindi potrebbe perdersi tra fiumi di post e non riuscire a venirne a capo!).

Questa settimana serve il seguente materiale da mandare:

Materiale pro terremotatii

c/o Benatti Marianna,
Via gallerana 47 Staggia – san prospero

LISTA

Acqua,
latte lunga conservazione,
biscotti e simili,
prodotti per l’igiene personale (adulti e bambini)
detersivi,
repellenti anti zanzare (adulti e bambini),
stick dopo puntura (adulti e bambini),
omogeneizzati,
succhi di frutta,
tonno e simili,
carne in scatola

I magazzini si fermano momentaneamente con gli abiti ed il resto (by Federica Mathob Villa).

Le persone da contattare sono: Donatella Miotto e Sonia Novi.

Sono a disposizione anche io per aiutare…. intanto insieme ai fiorentini preparo la nostra spedizione!!!Visualizza altro

— con Bianca E Massimo Buzzanca.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Al Dio sconosciuto

In questi  giorni, per la  prima volta credo  nella vita di tutti,  sentiamo veramente  il problema della siccità… Per quanto sia endemico, sembrava solo un

Gli italiani non votano…

Ci sono frasi che rimangono nella memoria delle persone e nella storia di un popolo. Una di queste, pare sia state detta da Vittorio Emanuele

Il salario minimo?  Davvero?

Il salario minimo verrà applicato anche agli schiavi che lavorano per tre euro l’ora, al sud e al nord, o per loro nulla cambia in

‘I dolori del giovane Giggino”

Normalmente un movimento qualunquista dura tre o quattro anni. Il M5S , che è il prototipo del qualunquismo populistico per eccellenza, è durato oltre 12