“”EMERGENZA MEDICI DI BASE E PEDIATRI: ECCOLA QUI L’ECCELLENZA SANITARIA DECANTATA DALLA SINISTRA””

Condividi su i tuoi canali:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su whatsapp
None
 
 
“”Da Modena Carpi, da Sassuolo a Pavullo in tutta la provincia di Modena è emergenza per la carenza di medici di base e pediatri. E’ l’Ausl stessa a certificare come a fronte di 42 nuovi ingressi nel 2019 vi siano state 50 posizioni cessate per pensionamenti o trasferimenti. Numeri che contraddicono in modo palese la tanto decantata sanità di eccellenza emiliana””. A parlare è il capogruppo di Forza Italia in Regione e ricandidato alle Regionali Andrea Galli. “”L’impressione è che l’eccellenza sbandierata dalla sinistra sia frutto di dati elaborati e letti su misura dalla sinistra stessa che governa da sempre la Regione”” – continua Galli -. “”Ricordo a riguardo il tema delle liste d’attesa. Se prendiamo come riferimento il mese di dicembre 2018 all’ospedale di Baggiovara il tempo medio di attesa per un codice bianco è infatti di 172 minuti, 86 minuti per un codice verde, 23 minuti per un codice giallo. Al Policlinico 145 minuti per un codice bianco, 122 minuti per un codice verde e 26 minuti per un codice giallo. A Sassuolo 113 minuti un codice bianco, 84 minuti un codice verde e 15 minuti un codice giallo. Non va meglio a Carpi, Mirandola e Pavullo dove i codici bianchi devono aspettare rispettivamente 86, 58 minuti e 70 minuti, i codici verdi 88, 44 e 35 minuti e i codici gialli 46, 25 e 12 minuti. Ricordo che le linee di indirizzo regionali (le cosiddette linee guida per il triage) prevedono per i codici gialli un tempo di attesa non superiore ai 20 minuti””. 
“”E ancora i dati relativi all’indice di occupazione dei posti letto nei reparti di Medicina Interna fotografano un problema reale sugli ospedali modenesi”” – incalza il capogruppo Forza Italia -. “”L’indice di occupazione esprime la percentuale di posti letto mediamente occupati durante l’anno ed è il rapporto tra la presenza media giornaliera e il numero di posti letto medi. A fronte di un tasso ideale di utilizzo pari al 75% si registra spesso un indice superiore a 100 sia al Policlinico che a Baggiovara con picchi superiori a 130 nei mesi invernali. Questi sono i numeri e l’eccellenza è davvero altra cosa””.
 
[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Ius Scholae

Fratelli d’Italia: “Bonaccini invece di offendere pensi a risolvere i problemi dei cittadini”Mentre imprese e cittadini sono in ginocchio davanti una grave crisi economica, caratterizzata

“PREMIO EMAS 2022”

L’ Ente Parchi Emilia Centrale vince il “Premio Emas 2022” per la dichiarazione ambientale piú efficace a livello nazionale L’Ente Parchi Emilia Centrale ha vinto