Emergenza coronavirus. Barcaiuolo (Fdi): canali preferenziali per chi utilizza il Plaquenil come terapia salvavita

Condividi su i tuoi canali:

None

La richiesta alla Giunta arriva dopo la diffusione della notizia della sua possibile efficacia per la cura del Covid-19 che ha generato “”una vera e propria corsa al farmaco””
 

“”Intraprendere misure per velocizzare il reperimento del Plaquenil e, in collaborazione con le Aziende sanitarie locali, prevedere dei canali preferenziali per i pazienti che lo utilizzano come terapia salvavita””. Sono le richieste alla Giunta che arrivano, con un’interrogazione presentata oggi, da Michele Barcaiuolo (Fdi) in considerazione del fatto che “”dopo la diffusione della notizia della possibile efficacia del Plaquenil per la cura del Coronavirus”” si sta assistendo a “”una vera e propria corsa al farmaco col conseguente risultato di renderlo introvabile per chi lo utilizza come terapia quotidiana””.

Una situazione, spiega il consigliere, “”confermata da numerose farmacie cittadine e ospedaliere e da una nota di Federfama””. Non solo: Barcaiuolo ricorda che il “”Plaquenil, farmaco anti-malarico a base di idrossiclorochina, è usato per curare alcune malattie reumatologiche autoimmuni come l’artrite reumatoide e il Lupus eritematoso sistemico”” e per questo chiede canali preferenziali per i pazienti che lo utilizzano. L’ipotesi dell’efficacia del Plaquenil contro il coronavirus è emersa da “”uno studio condotto da virologi italiani al San Raffaele di Milano: il farmaco somministrato prima e dopo l’infezione- si legge nell’atto- sarebbe efficace contro il Covid-19″”.

(Andrea Perini)

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Gettare il sasso e nascondere la mano…

È un copione assai noto: c’è chi lancia pubblicamente un metaforico sasso, offendendo, insinuando, accusando… in modo voluto e inequivocabile, qualcuno e poi, vigliaccamente, nega

Appunti sulle Amministrative

ASTENSIONISMO All’appello dei votanti manca la metà degli aventi diritto… e stiamo parlando di votare per la propria città, non solo per la lontana Europa.