Elezioni 2008 (appendice con nuovo coraggioso commento )

Condividi su i tuoi canali:

Malaguti (FI-PDL): ""il calo del PDL a Modena ha responsabilita' precise. un commissariamento immotivato e una campagna elettorale inesistente hanno pesato come macigni"" . A prescindere, il coraggio è una dote che merita la prima pagina

 L a campagna elettorale organizzata dal commissario di Forza Italia Avv. Lenzini non si è vista, il contributo dell’On. Giovanardi uscito dall’Udc è stato, anche a Modena, ridottissimo. Chi si è posto ed è stato posto con arroganza e senza legittimazione democratica alla guida di Forza Italia a Modena, non ha affrontato nemmeno in campagna elettorale nessuno di quei temi come l’immigrazione e la sicurezza che evidentemente hanno decretato il travaso di voti dalle forze del PDL alla Lega e alla destra e al conseguente pesante arretramento del Popolo della Libertà a Modena. Chi, come il commissario Lenzini, oggi continua a negare che a Modena il PDL ha perso voti anziché guadagnarne, così come è successo in tutta Italia, non fa il bene del nuovo partito. Dove sono andati a finire le migliaia di iscritti e di voti in più che Lenzini avrebbe dovuto portare in dote al PDL? E quelli che avrebbe dovuto portare l’ex Ministro Giovanardi? E quelli che avrebbero dovuto portare tutti i piccoli partiti che nel 2006 correvano fuori dal PDL e che adesso ne fanno parte? Dov’erano gli spot televisivi e radiofonici? Perché in molti comuni della provincia di Modena, del Pdl non c’erano nemmeno i manifesti elettorali? Perché la dirigenza del PDL ha gettato via la vittoria elettorale a Camposanto?

Il commissario non legittimato Lenzini dovrebbe avere imparato che non è con l’arroganza che si fa un partito. Non è con l’esclusione delle persone che con passione e duro lavoro hanno fatto la storia di Forza Italia a Modena mentre lui gravitava nella democrazia cristiana, che si costruisce una campagna elettorale efficace. Non è parlando il vecchio linguaggio della politica politicante, e soprattutto non dando risposte ai problemi della gente, che si fa crescere un partito. L’unica cosa per uscire da questo triste stato di cose è riprendere un percorso già avviato ed irresponsabilmente interrotto da un commissariamento arrogante immotivato e dannoso, imposto irresponsabilmente alla vigilia della campagna elettorale. Vogliamo riprendere un percorso fatto di regole chiare e democratiche, di congressi e di persone elette dalla gente. Solo così faremo crescere il PDL, solo così, anche in provincia di Modena, potremo rappresentare in tutti i Comuni un alternativa reale alla sinistra e alle giunte monocolore del PD””

  Il Capogruppo di Forza Italia Nonantola

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...