Edilizia. Decreto Semplificazioni, Gibertoni (Misto): la norma sul condono parte da Bonaccini?

Condividi su i tuoi canali:

None

La consigliera si inserisce nelle polemiche scatenate dalle anticipazioni sulla norma in discussione in questi giorni
 

Giulia Gibertoni si inserisce nelle polemiche innescate dalle anticipazioni sul decreto Semplificazioni. La consigliera del gruppo Misto si concentra in particolare sulla sanatoria edilizia che solo nelle ultime ore è stata stralciata dal documento. Lo fa con un’interrogazione nella quale mette sotto la lente d’ingrandimento alcune dichiarazioni del presidente del Consiglio: Conte attribuirebbe l’inserimento dell’articolo sul condono edilizio all’interno del decreto a una specifica richiesta dalle Regioni, in particolare dal presidente Stefano Bonaccini.

Per questo motivo Gibertoni chiede se “”la richiesta sia partita effettivamente dal presidente Bonaccini e in quale ruolo””. Non solo: la consigliera fa un ulteriore passo avanti domandando, “”nel caso in cui venisse confermata questa richiesta, quali siano state le ragioni che hanno portato a farla”” e invita, infine, l’esecutivo a esprimere un “”giudizio sullo stralcio di questa norma così controversa””.

(Andrea Perini)

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Chi sporca, paga

O, almeno, così dovrebbe essere. Il sacro diritto al dissenso e alla protesta, che nessuno si sogna di negare, non deve sconfinare oltre i limiti.

Prepararsi a diventare vecchi

Un sacerdote, in un’omelia rivolta a un gruppo di settantenni, ha invitato a ‘prepararsi a diventare vecchi’ e la prima reazione: intanto vecchio bisogna riuscire

“Tutta un’altra aria”

È questo il titolo del convegno nel quale, i ricercatori di CNR-ISAC, ART-ER, PRO AMBIENTE e del Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” di ingegneria sanitaria