E’ ORA DI ESSERE FAMIGLIE, INIZIATIVA DI CGIL E ARCI GAY GIOVEDI’ 17 MAGGIO

Condividi su i tuoi canali:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su whatsapp
None

 

 

comunicato stampa 15/5/2018 

E’ ORA DI ESSERE FAMIGLIE, INIZIATIVA DI CGIL E ARCI GAY GIOVEDI’ 17 MAGGIO

 

E’ ora di essere famiglie!, è l’iniziativa promossa dalla Cgil e dal circolo Arci Gay Matthew Shepard di Modena giovedì 17 maggio alle ore 15 presso la sede Cgil di Modena (piazza Cittadella,36). 

L’iniziativa è prevista in occasione della giornata mondiale contro l’omofobia e la transfobia (17maggio) e a due anni dall’approvazione della legge Cirinnà sulle Unioni Civili, e vuole essere un momento di approfondimento sui diritti delle coppie omosessuali e delle famiglie Arcobaleno. 

Sempre più questi temi emergono anche nei luoghi di lavoro e per questo occorre essere consapevoli delle novità della normativa, di quanto ancora manca in termini di diritti e di quanto la contrattazione può contribuire a farli avanzare. 
Se, infatti, i diritti delle coppie unite civilmente sono stati equiparate a quelli delle coppie sposate, molto ancora resta da fare sul tema della genitorialità. Cosa si intende? Il fatto che nella legge Cirinnà non sia stata approvata la cosiddetta “step child adoption” ha lasciato scoperti i diritti nella relazione tra figlio e genitore non biologico. 
Se, ad esempio, il figlio di una coppia omosessuale ha bisogno di essere ripreso da scuola per motivi di salute, può intervenire solo il genitore biologico, mentre l’altro non ha nessun diritto. 
In questo caso quindi la contrattazione aziendale potrebbe prevedere pacchetti di ore di permesso per entrambi i genitori per potersi assentare dal lavoro e assistere il minore. 
Ancora, in caso di morte del genitore non biologico, il figlio non può succedere rispetto ai risparmi maturati nel fondo di previdenza complementare. 

Per approfondire questi ed altri aspetti sono previsti interventi di avvocati ed esperti del Caf Cgil, del sindacato inquilini Sunia, del patronato Inca, dell’ufficio successioni e dell’ufficio formazione della Cgil. 
L’iniziativa si apre con l’intervento di Barbara Borghi dell’ufficio Formazione Cgil, a seguire l’avvocato Cristina Muzzioli sulla presentazione della legge Cirinnà, e poi ancora interventi di Morena Venturi del Caf Cgil sugli aspetti fiscali della normativa Cirinnà, all’avvocato Manuela Toni del Sunia sui contratti d’affitto e i regolamenti delle case popolari, Giovanna Carrer del patronato Inca su assegni al nucleo familiare, congedo matrimoniale e previdenza, Elisabetta Valenti del Caf Cgil sull’amministratore di sostegno e le successioni. 
Sono previste testimonianze di famiglie Arcobaleno. Conclude i lavori Tamara Calzolari della segreteria Cgil Modena 

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Ius Scholae

Fratelli d’Italia: “Bonaccini invece di offendere pensi a risolvere i problemi dei cittadini”Mentre imprese e cittadini sono in ginocchio davanti una grave crisi economica, caratterizzata

“PREMIO EMAS 2022”

L’ Ente Parchi Emilia Centrale vince il “Premio Emas 2022” per la dichiarazione ambientale piú efficace a livello nazionale L’Ente Parchi Emilia Centrale ha vinto