E’ la democrazia, bellezza!

Condividi su i tuoi canali:

In democrazia dobbiamo tutti accettare anche le scelte che ci inorridiscono, per qualche motivo... cercando, semmai, di mutare  governi, leggi, situazioni, con la stessa  civile arma del voto.  ma nessuno ha il diritto di definire ""deplorevole"" ciò che non gli aggrada.  

Ne avremo per un bel pezzo: qualunque sia la nostra personale idea politica, per mesi  e mesi parleremo di questa tornata elettorale, così sorprendente e per molti versi straordinaria, sia per quanto riguarda la nostra nazione, sia gli altri Paesi …

Queste europee che molti “”non sentivano”” come  sentono, invece, le  elezioni politiche, e che per questo motivo hanno disertato;  queste europee  considerate di volta in volta, e a seconda delle circostanze, un importante test elettorale per il governo in carica, oppure, al contrario, ininfluenti e senza conseguenze;  queste europee, classificate come  indicative delle idee maturate dall’elettorato, in previsione di scelte future, oppure, per nulla collegate alle elezioni  politiche che verranno.

Certo, a differenza di altre volte, in cui i risultati erano più sfumati, le distanze più ravvicinate, questa volta i vincitori sono  molto contenti e i delusi sono molto delusi, visti i numeri, che  in gergo  si definiscono “”maggioranze bulgare””  di chi ha  ottenuto il massimo risultato. Addiruttura doppiando la compagine successiva.

Non esprimo pareri sui risultati,  sia per scelta sia  per motivi professionali.

 Accetto il responso delle urne.

 In democrazia, si sa, vincono i numeri, vincono le scelte dei cittadini, che ci piaccia o meno. Per questo, non mi sembra molto appropriato l’atteggiamento del  cancelliere tedesco, Angela Merkel  che, commentando i risultati elettorali,  ha affermato che “” la vittoria alle Europee dei partiti populisti e di estrema destra e’ “deplorevole” , ma ha elogiato il “solido risultato” delle forze legate al Ppe.

Scherziamo? Da quando in qua, soprattutto quando si rivestono cariche istituzionali di altissimo livello, come  lei, si criticano le scelte del popolo?  

Verrebbe da dire “”E’ la democrazia, bellezza! 

E in democrazia dobbiamo tutti accettare anche le scelte che ci inorridiscono, per qualche motivo… cercando, semmai, di mutare  governi, leggi, situazioni, con la stessa  civile arma del voto.  ma nessuno ha il diritto di definire “”deplorevole”” ciò che non gli aggrada.  Se si accetta questa forma  di governo, la quale, come è risaputo, nella sua imperfezione è pur sempre la migliore,  si devono accettare  anche i risultati che non ci piacciono. Questo è sicuramente ben noto alla cancelliera Merkel.

Inoltre, il suo concetto di ciò che è, o che non è,  “”deplorevole””  potrebbe non essere universalmente condiviso.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Fiera di San Rocco 2022

Dal 12 al 16 agosto: cinque giorni di festa, spettacoli e tanto cibo, ad ingresso gratuito! Ecco in arrivo la ultracentenaria Fiera di san Rocco,

Corso per Clown Dottori

Si parte a ottobre, ma gli incontri di presentazione del corso sono previsti il 6 e il 10 settembre L’associazione Dìmondi Clown organizza, a partire