“Due vecchiette vanno a Nord” all’Auditorium Rita Levi Montalcini di Mirandola

Condividi su i tuoi canali:

None

Con “Due vecchiette vanno a Nord” di Pierre Notte continua la Stagione 17/18 dell’Auditorium Rita Levi Montalcini di Mirandola

Angela Malfitano e Francesca Mazza interpreti e registe di una sorta di road movie con due attempate Thelma e Louise, spettacolo ironico e surreale a metà tra commedia e dramma in scena il 13 dicembre

Una sorta di road movie con due attempate Thelma e Louise. Così, in poche parole, si potrebbe riassumere Due vecchiette vanno a Nord di Pierre Notte, lo spettacolo interpretato e diretto da Angela Malfitano nel ruolo di Bernadette e Francesca Mazza in quello di Annette, in programma mercoledì 13 dicembre alle ore 21.00  all’Auditorium Rita Levi Montalcini di Mirandola per la Stagione teatrale 2017/2018 curata da ATER – Associazione Teatrale Emilia Romagna nell’ambito del Circuito Regionale Multidisciplinare.

 

Lo spettacolo è prodotto dall’Associazione culturale “Tra un atto e l’altro”, la traduzione dal francese è di Anna D’Elia; il suono è di Alessandro Saviozzi, scenotecnica e luci di Giovanni Marocco; gli interventi video sono a cura di Lorenzo Letizia, mentre le basi musicali sono di Guido Sodo. Un ringraziamento a Fabrizio Arcuri e a Maurizio Cardillo.

 

In questa ironica e surreale piéce a metà tra commedia e dramma, le due attrici affrontano il tema della morte attraverso l’ironica scrittura di Pierre Notte. Annette e Bernadette hanno appena perso la madre e deciso di inumare le sue ceneri vicino a quelle del padre, nel Nord del Paese. Ma inizia in realtà un viaggio rocambolesco insieme reale e metaforico, carico di memorie e conti da chiudere. Un mix di humour corrosivo e di tenerezza.

 

“Sono sorelle, e anziane. Un poco represse, forse. Arrotondate dal tempo. Alla morte della loro madre, Annette e Bernadette si rendono conto di non aver mai visto la tomba del padre, sepolto venticinque anni prima, a nord, nella regione Amiens. Decidono quindi di lanciarsi nell’avventura, per abbracciare papà e dirgli che la mamma è morta. Deux petites dames vers le Nord è una delicata fantasia sui lutti scombinati. E’ il ritornello della riconciliazione, tardiva ma reale, tra persone. Non è tanto il dolore della perdita, quanto piuttosto l’attimo in cui è possibile ridere, a volte, anche di botto, senza volerlo, come per incanto, come guidati da un fantasma, quando si viene a sapere della morte di qualcuno. E’ l’attimo come di grazia, quando la vita esce a prendere una boccata d’aria, in cui si accetta di prendere per mano i propri fantasmi e di ballare insieme a loro invece di portarseli sulle spalle” (Pierre Notte).

Con cortese richiesta di segnalazione

Grazie dell’attenzione, buon lavoro

 

 

Ufficio stampa per ATER:

Gianluigi Lanza – cellulare 3493432989 – mail stampacircuito@ater.emr.it

 

 


 

AngelaMalfitano_Francesca… (229 Kb)
 

Download

due vecchiette vanno a No… (258 Kb)

 

Download

due vecchiette vanno a No… (288 Kb)
 

Download

 
[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

ELEZIONI: UN INCONTRO PER LE LISTE

L’ufficio elettorale del Comune di Sassuolo organizza un incontro con le forze politiche che intendono presentare una lista di candidati alle prossime consultazioni elettorali comunali.