Dove andare sabato e domenica

Condividi su i tuoi canali:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su whatsapp
Questa pagina segnala mostre, eventi, feste, fiere e sagre nel modenese e dintorni in questo 26esimo fine settimana 2011. Segnaliamo Maranello, Vignola, Montegibbio, Formigine, «la notte rosa»

A Maranello si danza per le strade

 

Si è aperta a Maranello la prima edizione del Festival Internazionale di danza contemporanea “Dancewoods”, in programma fino a domenica 3 luglio 2011 che culminerà con la esibizione degli artisti coinvolti il 30 giugno per le strade della città con cui verrà festeggiata l’Unità d’Italia e la Ferrari.

Sono circa una trentina gli iscritti ai workshop di danza contemporanea che lavoreranno con ballerini di fama internazionale.

Il Festival, organizzato dall’omonima associazione, con il patrocinio del Comune di Maranello, della Provincia di Modena e della Regione Emilia Romagna, vuole offrire a giovani promesse della danza provenienti da vari paesi europei, la possibilità di approfondire l’universo della danza contemporanea e anche di partecipare ad un evento insolito che vedrà i ballerini e i loro insegnanti improvvisare davanti al pubblico, in un “itinerario artistico” che parte alle 17 all’interno del Museo Ferrari, per proseguire poi all’esterno lungo le vie di Maranello e approdare, intorno alle 19, al Ferrari Store in via Abetone inferiore 19 e, intorno alle 20, al Cafè Made in Red di piazza Libertà.

 

^^^^^^^^^^^^

 

Lungo le antiche sponde

 

Dal 28 giugno al 27 luglio va in scena la dodicesima edizione della rassegna di musica in ville storiche, castelli e santuari delle località bagnate dal fiume Panaro.

In programma 11 concerti a elluria, elluria, Ravarino, San Cesario, San Felice, Spilamberto e Vignola.

Non ci sono immagini precedenti non ci sono immagini successive

Ascoltare buona musica nella suggestiva cornice di ville storiche, castelli e santuari nelle località bagnate dal fiume Panaro: sono questi gli ingredienti della rassegna “Lungo le antiche sponde”, che promette anche quest’anno occasioni di svago musicale nel fresco delle serate estive.

Il calendario della dodicesima edizione della manifestazione propone una serie di undici appuntamenti che riguardano i generi più vari: dalla musica classica alle colonne sonore da film, dalla canzone d’autore al tango, dal musical al jazz.

 

La rassegna Lungo le antiche sponde 2011 è realizzata a cura dell’Assessorato alla Promozione del territorio e delle sue eccellenze della Provincia di Modena, in collaborazione con i Comuni di elluria, elluria, Ravarino, San Cesario Sul Panaro, San Felice Sul Panaro, Spilamberto, con l’Associazione Vignola Grandi Idee e la Regione Emilia Romagna, e il contributo della Banca Popolare dell’Emilia.

La direzione artistica è affidata alle Associazioni Cantieri d’arte e Laboratorio musicale del Frignano.

 

Tutti i concerti iniziano alle 21, sono ad ingresso gratuito e per ciascuno di essi in caso di maltempo è prevista una sede di riserva

 

Venerdì 01 luglio in Piazza dei Contrari a Vignola va in scena lo spettacolo “Tra alti e bassi”, tra lirica e cabaret, con l’esibizione di Pippo Santonastaso, accompagnato da Susie Georgiadis (soprano), Angiolina Sensale (pianoforte), e con la partecipazione della ballerina Claudia Minozzi.

 

^^^^^^^^^^^^^^^

 

La stagione estiva alla corte di Montegibbio

 

Tornano gli appuntamenti estivi presso la corte del Castello di Montegibbio, per sfuggire alla calura di questi giorni in una maniera diversa, ascoltando buona musica in compagnia.

Infatti, venerdì 1 luglio il programma di cinque appuntamenti musicali, accompagnati da un servizio bar e piccolo ristoro offerto dal circolo Boschetti Alberti di Montegibbio, che per tutto il mese di luglio accompagnerà le serate dei sassolesi rimasti in città, con ingresso naturalmente libero e gratuito.

Venerdì 1 luglio, sarà la volta dei Freemen mentre domenica 10 luglio la Corte del Castello di Montegibbio ospiterà un evento particolare, realizzato grazie alla collaborazione tra i comuni di Sassuolo e Montefiorino.

Si tratta di “A tutto nero Sassuolo”, il festival del tartufo nero di Montefiorino con il mercato del tartufo e dei prodotti locali, artigianato ed animazioni; un appuntamento che per tutte le domeniche del mese si articolerà tra i castelli di Montegibbio e Montefiorino.

 

Per tutte le serate, che sono ad ingresso libero e gratuito, ci sarà la possibilità di usufruire di un servizio di bar e piccolo ristoro organizzato dal Circolo Boschetti Alberti di Montegibbio; per info è possibile contattare il numero: 335/8252555.

 

^^^^^^^^^^^^

 

Rievocazione storica e gran ballo dell’800

 

A Formigine, il 2 luglio, protagonisti dame e signori in divisa

                                                                                               

Nell’ambito delle rievocazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia, la Pro loco “Oltre il Castello”, in collaborazione con l’Associazione di Storia locale “Ezechiello Zanni” e l’Associazione “Battaglione Estense” di San Possidonio, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale, organizza sabato 2 luglio una rievocazione storica in centro a Formigine.

Il programma prevede alle 17 lo schieramento e l’addestramento della milizia estense e garibaldina. A seguire, fino alle 19, si terrà la rievocazione di una battaglia risorgimentale.

Alle 21, dopo una breve sosta, la parata militare con la consegna della bandiera italiana al Sindaco Franco Richeldi.

Alle 21.30, il clou con il Gran Ballo dell’Ottocento in costume con coinvolgimento finale del pubblico. Dame splendidamente ornate e distinti signori in divisa susciteranno l’ammirazione dei presenti.

 

^^^^^^^^^^^^^^^^

(con qualche kilometro in più)

 

La Notte Rosa

 

01 luglio 2011 il Capodanno dell’estate su 110 chilometri di costa in festa

 

Tutta la costa si tinge di rosa, dal tramonto all’alba i 110 chilometri della Riviera Adriatica dell’Emilia Romagna sono un’esplosione di luci, suoni, immagini, colori, di concerti, performance teatrali, reading, installazioni, convegni, mostre, spettacoli, magiche scenografie, fuochi artificiali, enogastronomia e convivialità, per un weekend unico e indimenticabile.

Per la sua sesta edizione, la Notte Rosa, il “capodanno dell’estate italiana” sulla riviera romagnola, ha scelto il tema del desiderio, della visione onirica, della meraviglia, dell’immaginazione senza vincoli e confini, all’insegna del claim “Il sogno è qui” (www.lanotterosa.it ).

 

Dal tardo pomeriggio un sogno calerà come per magia sui luoghi più belli e suggestivi della riviera, da Comacchio a Cattolica,
passando per le spiagge di Ravenna, Cervia-Milano Marittima, Cesenatico, Gatteo Mare, elluria Mare, San Mauro, elluria-Igea Marina, Rimini, Riccione e Misano Adriatico.

Una notte unica, indimenticabile, una notte per tutti.

 

Ogni località interpreta il tema in modo creativo ed unico per regalare al pubblico una notte di intense emozioni, una notte in cui la Riviera diventa un grande palcoscenico dove tutti sono protagonisti del rito collettivo più originale dell’estate ma dove il protagonista principale è il divertimento sano e “la vita dolce”.

Perché rosa? Il rosa è un colore che racconta la Riviera come luogo di incontro, dell’ospitalità, della gentilezza, delle relazioni, dei sentimenti, un luogo dove ancora è forte il senso di appartenenza ad una comunità capace di accogliere.

La Notte Rosa è un evento unico, irripetibile altrove: tutto il sistema dell’accoglienza e dell’ospitalità si mette in gioco per offrire una notte indimenticabile e un’immagine autentica della Riviera, viva, positiva e dinamica.    

Dal tramonto di venerdì, musica, centinaia di eventi e appuntamenti dedicati al tema dell’onirico. Stabilimenti balneari, ristoranti, musei e parchi divertimento aperti all night long e, a mezzanotte, l’immancabile appuntamento con il “concerto” di fuochi d’artificio sulle spiagge.

Un intero weekend in cui due milioni di turisti (tanti i presenti all’edizione 2010) potranno tornare a sognare, lontano dal caos cittadino e dallo stress, facendo il pieno di energia, aria pulita, amicizia ed emozioni vere, grazie all’illimitata offerta della riviera romagnola, con i suoi ristoranti, gli stabilimenti balneari, i musei, le discoteche, i negozi e gli street bar, tutti aperti “all night long”, e ai pacchetti soggiorno creati per l’occasione dagli operatori turistici.

 

 

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Ius Scholae

Fratelli d’Italia: “Bonaccini invece di offendere pensi a risolvere i problemi dei cittadini”Mentre imprese e cittadini sono in ginocchio davanti una grave crisi economica, caratterizzata

“PREMIO EMAS 2022”

L’ Ente Parchi Emilia Centrale vince il “Premio Emas 2022” per la dichiarazione ambientale piú efficace a livello nazionale L’Ente Parchi Emilia Centrale ha vinto