Dj Herbie

Condividi su i tuoi canali:

Enrico Acerbi, modenese, nato a Campogalliano, amico di Bice, è uno dei piu’ apprezzati dj a livello nazionale che tra la fine degli anni 80 e l’inizio dei 90 ha conquistato i vertici delle classifiche Italiane ed internazionali vendendo oltre 1/Milione di copie con le sue produzioni

E’ uscito il nuovo lavoro di DJ HERBIE intitolato “2.0 ( Re – Think About) per festeggiare 25 anni di carriera.

Il  nuovo lavoro prende “spunto” dal vecchio successo “ Think About” di Aretha Franklin riproposto con sonorita’ house – club.   Remixato dal duo Marchesini & Farina, remixers e produttori di grande successo, il nuovo brano, tutto “ritmo” e “cassa”, si appresta a diventare uno dei riempi pista dei dance floor Italiani e non solo.   Il nuovo disco in versione vinile e CD e’ prodotto da Mauro Farina & Fabrizio Zanni per SAIFAM & “Stop & Go”, una delle etichette indipendenti piu’ importanti della scena House & Club del momento in Italia ed all’estero e sara’ distribuito da Self – Milano. www.self.it  

Previsto anche il party di lancio in alcune citta’ Italiane e uno show case anche a Londra  

 

Abbiamo incontrato Herbie e speriamo di esserci fatti interprete delle vostre curiosità riguardo una carriera spesso così ammirata,e a volte anche “”invidiata””  

 

25 anni di carriera, cosa significano?

 

Dedicare dall’ eta’ di 18 anni , in realta anche prima ,con passione il mio tempo a questo grande hobby che poi e’ diventato mestiere : dj e producer

 

Quando si pensa ad un dj, si immagina un animale notturno, magari con poca voglia di lavorare, dedito solo al divertimento, e sicuramente un po’ ammalato di protagonismo… ti calza come immagine?

 

In parte si, forse maggiormente anni fa’ ,adesso per rimanere nel giro devi avere anche le idee chiare e essere manager di te stesso..come alla fine in qualsiai altro settore 

 

Come riesci a conciliare lavoro, affetti…

 

Ho trovato una compagna la mia attuale moglie Barbara , che negli anni non mi ha mai ostacolato, credo di essere stato fortunato. e comunque le dedico molto tempo

 

Per essere dj bisogna rimanere un po’ bambini?

 

Credo di si, cambi fuori sicuramente ma dentro rimani un po’ sognatore

 

Come è cambiato dai tuoi esordi il rapporto con il pubblico delle discoteche?

 

Io non trovo molte differenze, ci sarebbero tante cose da dire , accompagni i ragazzi per un periodo della loro vita, sei realmente la colonna musicale per i tuoi “”seguaci”” , piu’ che la gente sono cambiati i luoghi di incontro

 

Frequenti e lavori in locali di tutta Europa, quali sono le differenze più evidenti, se ci sono…

 

All’ estero quando vai sei atteso piu come “”artista”” ascoltano attentamente il tuo djset, in Italia forse sono pochi che seguono veramente il set , in Italia conta da sempre molto l immagine

 

Perchè hai deciso di riproporre quello che è già stato un tuo grande successo? C’è carenza di idee o è il desiderio di farsi scoprire da un’a
ltra generazione?

 

Per entrambi i motivi , c’e’ una forte voglia di rivisitare gli anni 90 , e io con questo remix di “”2.0 re- think about”” ne approfitto anche per rafforzarmi con la nuova generazione che arriva

 

Già i ragazzi di oggi: spesso scoglionati, scontenti, senza progetti, arroganti… Tu li vivi la notte, li vedi così?

 

Gli ambienti dove si fa musica come le discoteche ecc sono gia’ ambienti privilegiati ,i ragazzi arrivano per divertirsi , forse il vero disagio giovanile , e’ fuori anche dai nostri ambienti ,per le strade , da noi arriva gia’ gente “” fortunata”” studiano lavorano e hanno comunque una famiglia alle spalle

 

Quanta preparazione e ricerca c’è dietro al divertimento che offri ogni sera?

 

La ricerca e’ costante, ricerca musicale , internet , comunicazione , estero, immagine 24 ore al giorno ! 

 

Per individuare il pezzo giusto, bisogna essere maghi? Insomma come si intuisce che quel pezzo che stai comprando, che nessuno conosce, farà riempire la pista?

 

Devi fidarti del tuo gusto e esperienza , e poi avere la faccio x proporre il brano nuovo , spesso mi riesce..qualche volta no !

 

Ma tu sai ballare…

 

Io come ogni deejay che si rispetti , non ballo , al massimo mi muovo, altrimenti sarebbe un cambio di ruolo !

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Il ragazzo del treno

I fatti, abbondantemente diffusi da ogni  notiziario, sono  assai  scarni nel loro  orrore. Nella stazione di Seregno, mercoledì 25 gennaio, scoppia  un diverbio, pare per