DISAGIO AMBIENTALE MODENA – STRADA SANT’ANNA POST ROGO CAPANNONE “BAZAR MOKTHAR” DELL’OTTOBRE 2020

Condividi su i tuoi canali:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su whatsapp
None

 

Consiglio comunale

Gruppi Consiliari

Forza Italia e Lega Modena

PROTOCOLLO GENERALE n° 62793 del 01/03/2021

(p.e.c.)

Modena, 01/03/2021

 

Al Sindaco di Modena

 

Al Presidente del Consiglio Comunale

 

All’Assessore competente

 

 

INTERROGAZIONE

 

Oggetto: DISAGIO AMBIENTALE MODENA – STRADA SANT’ANNA POST ROGO CAPANNONE “BAZAR MOKTHAR” DELL’OTTOBRE 2020

 

 

Premesso che:

 

– nella notte tra il 25 ed il 26 Ottobre 2020 un gravoso incendio si propagava all’interno del capannone “Bazar Mokthar” sito in Modena – Strada Sant’Anna, distruggendo l’intero stabile e danneggiando le attività vicine;

 

– la grande quantità di materiale ivi contenuto (tra cui anche tessuti, plastiche e gomma) creava molta apprensione per il perdurare di nuvole di fumo generate dall’evento e complicato l’azione dei Vigili del Fuoco che hanno impiegato diversi giorni prima di spegnere i focolai ancora presenti e mettere in sicurezza l’area, per poi reimmettere la proprietà nel possesso di quel che rimaneva del compendio immobiliare;

 

– nell’area adiacente ai locali andati distrutti sarebbero stati depositati materiali bruciati dal rogo, ‘smassati’ dai Vigili del Fuoco;

 

– più cittadini avrebbero segnalato anche all’Amministrazione come nessuno si sia mai occupato, dalla data dell’evento de quo, della pulizia/bonifica dell’area, situazione di recente ripresa anche dalle testate giornalistiche locali;

 

– ultimamente, il cumulo di rifiuti pare sia popolato da interi sciami di insetti;

 

considerato

 

quanto mai opportuno, a distanza di 120 giorni dal rogo predetto, procedere alla pulizia ed alla bonifica dei luoghi dell’evento, nonché alla verifica della tipologia/tossicità dei rifiuti prodotti dalle fiamme, stante altresì la presenza nelle vicinanze sia di abitazioni che della scuola primaria “Anna Frank”; 

 

s’interroga l’Amministrazione comunale per sapere:

 

– se sia debitamente a conoscenza del perdurare di tale situazione;

 

– se sia informata circa la natura dei rifiuti ancora presenti in loco e se tra essi vi siano sostanze pericolose e/o tossiche o divenute pericolose/tossiche in conseguenza del rogo;

 

– quante segnalazioni sullo stato dei luoghi de quibus siano giunte all’Amministrazione od alla Polizia Locale alla data di risposta alla presente interrogazione e quali riscontri siano stati forniti;

 

– se sia in contatto con la proprietà del bazar bruciato;

 

– come intenda attivarsi per la risoluzione della problematica su meglio descritta e con quali tempi.

 

Grazie,  

                                                                                                   Piergiulio Giacobazzi

Beatrice De Maio

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...