Denuncia di Forza Italia fuori tempo,

Condividi su i tuoi canali:

None

“Dopo 5 anni di totale abbandono del trasporto pubblico locale e ferroviario regionale è incomprensibile e strumentale l’attacco del gruppo consiliare di Forza Italia in merito alla crisi dei trasporti regionali.

In realtà, Forza Italia tenta di celare quello che non si può nascondere, ovvero che il Governo Berlusconi non ha stanziato nemmeno un centesimo per il trasporto pubblico locale e ferroviario regionale (nemmeno l’adeguamento all’inflazione), mettendo in ginocchio le aziende). 

La Regione Emilia-Romagna, per ragioni geografiche (è un territorio con ampie zone di montagna difficilmente raggiungibili da linee ferroviarie, ad esempio), culturali (l’utilizzo del mezzo privato è particolarmente radicato nelle abitudini quotidiane dei cittadini: da noi le auto sono 613 ogni 1.000 abitanti. Un valore che supera del 6% la media nazionale e del 15% quella dell’Unione Europea) ed economiche (l’elevata industrializzazione e la grande mobilità di merci e persone) si trova a dovere gestire spostamenti dei cittadini più frequenti rispetto ad altre realtà.

La Regione ritiene fondamentale assicurare una mobilità più sostenibile per merci e persone: una scelta che è un punto fermo delle nostre politiche, volte a favorire il trasporto pubblico ed incentivare forme di spostamento alternative al mezzo privato: in questo contesto, siamo impegnati a favorire il Trasporto pubblico locale con circa 200 milioni di euro all’anno (una somma alla quale vanno aggiunti ulteriori 232 milioni di euro con i quali abbiamo cofinanziato, negli ultimi cinque anni, interventi comunali). Così, dal 2001 a fine 2005, è aumentata del 4,4% l’offerta complessiva di Tpl in Regione, mentre anche le piste ciclabili sono più che raddoppiate.

La denuncia di Forza Italia, quindi, non solo non corrisponde al vero ma è anche tardiva: è indubbio che esista uno stato di difficoltà delle Agenzie di trasporto, che stiamo risolvendo superando la fase di abbandono nazionale. Ora, invece, si stanno finalmente riavviando le politiche di trasporto pubblico, tanto è vero che la Finanziaria 2008 prevede al riguardo un contributo economico di 500 milioni di euro”.  

Il presidente della commissione regionale “Territorio Ambiente Mobilità”

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Entomodena Incontri

 Gruppo Modenese di Scienze Naturali aps, Strada Morane, 361, Modenawww.entomodena.com