Delirium

Condividi su i tuoi canali:

Un invito ai politici a rimettersi al lavoro, per ridare dignità alla politica che loro stessi hanno calpestato art. di Alex Scardina

 

Non se ne può più di Bersani che litiga con Renzi come fossero i mai abbastanza compianti Sandra e Raimondo Vianello, mentre Berlusconi li guarda dalla finestra e ride, anche se dovrebbe stare molto attento perché sotto, il piccolo Maroni, gli sta allacciando i lacci delle scarpe per fargli lo sgambetto. Al secondo piano l’Harem Monti, Casini, Fini scricchiola. Pierferdinando è stufo di lavare i calzini di Gianfranco, quando questo si dedica esclusivamente a Mario, suo beniamino da sempre. Intanto nel palazzo di fronte, quello più a Nord, tutti ce l’hanno con tutti, pure Umberto, che stufo di vivere con Flavio (Tosi) ha cercato di vendere casa al notaio (che secondo alcuni si chiama Scajola, notaio per chi non sa di vendere casa). Infine, al terzo piano, sopra “l’harem”, l’incantevole Crimi ricorda a Beppe che a stare troppo su internet si diventa ciechi.

 

Ma Basta! Mettetevi tre giorni a lavorare seriamente e riscrivete la legge elettorale per tornare a votare e ridare alla politica quella dignità che voi avete calpestato, dopo lo sterco di cane, il guano di piccione e la fastidiosissima gomma da masticare.

 

Ecco alcune ipotesi di slogan per le prossime elezioni: per il centro solo Casino, con Fini la Fine, lande e Monti, B&B mai con l’altro, Renzi anagramma di f-IRENZ-e, e quindi uscimmo a riveder le stelle, io Toso tu Tosi…

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

**NOI CONTRO LE MAFIE**

Incontro con GIUSEPPE ANTOCI Venerdì 10 febbraio ore 21 Istituto Alcide Cervi via Fratelli Cervi 9 – Campegine (RE) conduce Pierluigi Senatore Giuseppe Antoci, ex