Davide Branduzzi è il nuovo assessore comunale

Condividi su i tuoi canali:

None

Davide Branduzzi è il nuovo assessore comunale

E’ stato nominato dal sindaco Francesco Tosi

 

Viste le dimissioni presentate dall’assessore Davide Pellati il 24 agosto scorso,  il sindaco del Comune di Fiorano Modenese Francesco Tosi, ha ritenuto, nel procedere alla nomina di un nuovo assessore in sostituzione di quello dimissionario, di rivedere contestualmente la complessiva distribuzione delle deleghe, al fine di agevolare l’attuazione delle azioni previste nel programma di mandato;

Ha nominato assessore l’attuale Davide Branduzzi, nato a Scandiano (RE) il 10 ottobre 1975, attuale consigliere comunale eletto nella lista del Partito Democratico, residente a Fiorano Modenese.

L’accettazione della nomina alla carica di assessore da parte di Davide Branduzzi, il cui possesso dei requisiti di candidabilità, compatibilità ed eleggibilità è attestato dalla documentazione acquisita agli atti, determina automaticamente la decadenza dalla carica di consigliere ed il subentro del primo non eletto (salvo rinunce, Claudia Benati) nella medesima lista.

La nuova distribuzione delle deleghe è la seguente:

Francesco Tosi: Sindaco, Urbanistica, Politiche territoriali, Bilancio e patrimonio comunale, Comunicazione, Politiche dello sviluppo

Marco Biagini: Vicesindaco, Politiche sociali, del lavoro e della salute, Giovani, Lavori pubblici, Personale

Riccardo Amici: Ambiente, Sport (attività e impianti)

Davide Branduzzi: Mobilità, Sicurezza e polizia municipale, Protezione civile, Progetto  “Manutenzione parchi”, Progetto “Amministrazione condivisa dei beni comuni”.

Fiorella Parenti: Politiche educative, Edilizia scolastica.

Morena Silingardi: Cultura e turismo, Associazionismo e partecipazione, Gemellaggi, Commercio.

 

Fiorano Modenese 5 settembre 2017

 

 


 

davide branduzzi.JPG (808 Kb)
 

Download

 
[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

“Lei non sa chi  sono io”

Quando   qualcuno ritiene che gli siano  dovuti privilegi o cure speciali, impunità compresa, ricorre all’espressione  che ho scelto come titolo e che  può essere declinata

C’era una volta il medico di famiglia

Le decisioni del Governo per accorciare le liste d’attesa, se incideranno relativamente sulla loro lunghezza, sono almeno un segnale d’attenzione alla crisi della sanità italiana. Le opposizioni gridano

La Corsa più bella del mondo 

La Corsa più bella del mondo torna dall’11 al 15 giugno con una cavalcata di 2200 chilometri che le magnifiche vetture costruite fra il 1927 e il 1957 percorreranno in cinque tappe, come da format inaugurato lo