“”Dalla parte delle Vittime””

Condividi su i tuoi canali:

Le Vittime possono ottenere Giustizia solo se vengono cambiate a monte le leggi che non vanno. Il tempo degli slogan è finito. Servono contenuti e idee concrete. La Presidente dell'Osservatorio Nazionale ospite della trasmissione RAI ""La vita un diretta"".

A questo link il filmato dell’iintervista a “”La vita in diretta”” su RAI UNO
http://www.youtube.com/watch?v=_TSJL1Tdmw8&feature=youtu.be

 


Oggi 23 ottobre dalle 17 William Pezzulo, gravemente sfregiato con l’acido dalla sua ex fidanzata, è stato ospite su RaiUno a La Vita in Diretta. Con lui, la Presidente dell’Osservatorio Nazionale Sostegno Vittime,  Elisabetta Aldrovandi, ha raccontato  lo scopo e le battaglie intraprese dall’associazione fondata assieme ad Angelo Bertoglio e Barbara Benedettelli, basate soprattutto su interventi a modifica dell’attuale legislazione, che troppo spesso beneficia incondizionatamente i criminali, lasciando da parte le Vittime.

Sono già stati depositati due disegni di legge, presentati alla Camera dei Deputati pochi giorni fa, il primo per la istituzione del Garante Tutela Vittime, l’altro per la modifica del rito del patteggiamento.

L’Osservatorio sostiene altresì la battaglia intrapresa dall’on. Nicola Molteni per la modifica del rito abbreviato, che comporta lo sconto di pena di un terzo, e che in base all’attuale formulazione è accessibile anche da parte di chi è imputato per reati gravissimi come l’omicidio, lo stupro o la pedofilia.

Le Vittime possono ottenere Giustizia solo se vengono cambiate a monte le leggi che non vanno. Il tempo degli slogan è finito. Servono contenuti e idee concrete.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

L’arco e le frecce

Un tragico incidente, un’uscita fuori strada autonoma, uno dei tanti drammi che insanguinano le nostre strade. Così, poteva essere reso noto e archiviato, ciò che

Non ti fidar dell’acqua cheta

Sull’Ansa ho trovato il lungo elenco di catastrofi provocate da frane e alluvioni in Italia negli ultimi settant’anni: 101 vittime nel Polesine (1951), 325 persone

Gli ambientalisti nelle pinacoteche

L’ultima moda di certi ambientalisti è utilizzare le pinacoteche ed i musei per protestare. Così in questi giorni cinque attivisti di ‘Ultima generazione’ sono entrati