Da Perugia una domanda: ma l’Italia esiste ancora?

Condividi su i tuoi canali:

None

Forse la Padania non esiste ancora, ma di sicuro l’Italia non esiste più. Sollecito e la Konx, anzi Raffaele e Amanda, come dicono quelli che li hanno inseriti di prepotenza nell’intimità di ognuno di noi, sono stati assolti. Non hanno commesso il fatto. Preferisco non esprimere giudizi sulla loro innocenza o colpevolezza, perché il fatto su cui mi voglio soffermare è un altro.

In Italia sempre più spesso i delitti rimangono impuniti. Il sospettato dell’omicidio di Chiara Poggi è stato assolto. Per la povera Yara non si è nemmeno arrivati a sospettare di qualcuno. Meredith è stata uccisa da più persone, ma solo l’anello debole è stato condannato.

Vorrei ricordare che agli albori della storia dell’umanità, le persone si sono unite e hanno costituito i primi Stati, fatto che comportava una perdita parziale della libertà individuale, per un unico motivo. Perché lo Stato, più forte dei singoli individui, garantisse la sicurezza di tutti i suoi cittadini o sudditi. E questa è rimasta la funzione primaria di ogni Stato, anche oggi.

Quando uno Stato non è più in grado di garantire questa sicurezza, automaticamente perde la sua legittimità. E lo Stato italiano non solo non è in grado di garantire la sicurezza prevenendo i delitti. Ma una volta che i delitti si sono verificati, non è più in grado di assicurare alla giustizia e punire come si meritano i colpevoli.

L’impressione è che la magistratura sia più impegnata a intercettare zoccolette e a cavalcare ‘spettacolari’ processi politici che non a risolvere fatti di cronaca nera che nel nostro paese si verificano con sempre più preoccupante frequenza. E che ai grandi crimini, di cui sono vittime persone comuni, riservi solo energie residue. Spese tra l’altro in maniera irrazionale e confusionaria.

Lo Stato italiano ha chiaramente perso legittimità. E a uno Stato che perde legittimità ne deve necessariamente subentrare un altro. L’Italia non c’è più. La Padania non c’è ancora.

Interesse della nostra gente è accorciare il più possibile il vuoto di potere.

 

Il segretario cittadino Lega Nord Modena per L’indipendenza della Padania

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

La tragedia di Firenze

Il disastroso crollo nel cantiere edile in via dei Martiri, a Firenze,  oltre al problema della sicurezza, drammaticamente ha rivelato cose che purtroppo, pur essendo

Mons. Giacomo Morandi e il suo Non Expedit

Subito dopo l’Unità d’Italia, alcuni sacerdoti prima e poi voci della Chiesa  sempre più ufficiali dichiararono sconveniente e quindi inaccettabile la partecipazione dei cattolici alle