Crisi E’-TV – L’Informazione

Condividi su i tuoi canali:

Secondo i piani aziendali, 37 giornalisti su un totale di 67 sono in esubero. No della Cisl: editore presenti piano industriale che rilanci tv, giornali, radio e informazione on line. Gli interventi del Sindaco di Modena e di Sassuolo e altri


Dura condanna Cisl di Modena dopo la decisione della proprietà del gruppo editoriale È tv-L’Informazione di dichiarare 37 esuberi su un totale di 67 giornalisti.

«Il taglio del personale risulta ancora più inaccettabile nel contesto dell’attuale pesante crisi economica – afferma il segretario provinciale della Fistel, (sindacato lavoratori grafici, dell’editoria e comunicazione)  Edmund Agbettor, che si è occupato a suo tempo del passaggio del personale dalla famiglia Mori, fondatrice di Antenna 1, all’ex gruppo Rete 7-Gazzoni Frascara – Un’emittente così radicata sul territorio regionale e un quotidiano che ha saputo ritagliarsi uno suo spazio hanno il diritto-dovere di provare a uscire dalle difficoltà con un piano industriale che, puntando sulla multimedialità, rilanci la tv, il giornale, la radio e l’informazione on line. Al contrario – prosegue Agbettor – la proprietà ha scelto la scorciatoia più facile, ma anche più pericolosa, della riduzione del personale, che altro significa se non il ridimensionamento. Mentre dichiariamo la nostra piena contrarietà a questa decisione, esprimiamo solidarietà ai giornalisti e tecnici del gruppo editoriale È tv-L’Informazione, specialmente a quelli che lavorano nelle redazioni di Modena. Chiediamo alla famiglia Spallanzani e agli altri soci di ritirare i tagli e percorrere corretti canali per affrontare le crisi editoriali, al fine di consentire – conclude il segretario provinciale della Fistel-Cisl – di traghettare l’azienda fuori dalla tempesta e salvaguardare l’occupazione». 

ufficio stampa e comunicazione Cisl Modena: Silvio Cortesi


E’ TV- L’Informazione, il Sindaco Giorgio Pighi incontra i giornalisti

Il Sindaco di Modena è stato informato de drastico taglio dell’organico proposto dalla proprietà del gruppo editoriale: “necessaria un’azione coordinata delle Istituzioni

 

Il Sindaco di Modena Giorgio Pighi ha incontrato una delegazione delle redazioni giornalistiche di “”E’tv-Antenna 1″” e del quotidiano L’Informazione.

I rappresentanti dei giornalisti delle testate hanno illustrato al Sindaco la situazione del gruppo editoriale, informandolo del drastico piano di riduzione del personale che l’azienda ha presentato alle organizzazioni sindacali.

Il Sindaco di Modena ha ritenuto di andare subito oltre la pur doverosa attestazione di solidarietà ai lavoratori che rischiano il posto: -ha detto Pighi-

“”è necessario che le parti trovino nelle Istituzioni locali e Regionali interlocutori attenti alle evoluzioni della vertenza e soprattutto attivi nel ruolo di mediazione che potrebbe rendersi necessario. Per questo nei prossimi giorni vedremo di approfondire la conoscenza del problema e di promuovere un’azione coordinata tra Comuni, Province e Regione Emilia Romagna.

Sono in gioco diversi posti di lavoro ed un bene importante come la pluralità dell’informazione e prima di assumere decisioni definitive -conclude il Sindaco Pighi- è indispensabile che si faccia ogni sforzo per dare vita ad un piano industriale completo, che non preveda solo tagli agli organici, ma che anzi sia basato proprio sulla difesa dei livelli occupazionali””.

 


SOLIDARIETA’ AD E’ TV

Le dichiarazioni del Sindaco di Sassuolo Luca Caselli

 

Una situazione incomprensibile che non può non trovare serie perplessità da parte delle Istituzioni che in questo modo rischiano di vedere minato il pluralismo dell’informazione che ha da sempre caratterizzato l’intera provincia”.

Il Sindaco di Sassuolo Luca Caselli commenta in questo modo la decisione ventilata dalla proprietà di ridurre ai minimi termini o addirittura azzerare la redazione modenese di E’Tv e de L’Informazione.

Non serve certamente che io – prosegue Caselli – sottolinei la professionalità di operatori e giornalisti che pe
r decenni hanno informato in maniera libera e corretta tutta la provincia di Modena, con un’attenzione particolare nei confronti di chi solitamente trova pochi spazi.

La fidelizzazione di una testata giornalistica la si conquista anche e soprattutto attraverso la professionalità di chi vi lavora quotidianamente fedele all’unico obiettivo di informare.

Nonostante un periodo di crisi economica evidentemente sotto gli occhi di tutti – conclude il Sindaco di Sassuolo Luca Caselli – non si può pensare di smantellare una struttura tanto importante quanto amata ed apprezzata dalla popolazione modenese. A tutti i giornalisti, tecnici e operatori del gruppo va la mia più sincera  solidarietà”.


 

E-TV e L’Informazione

Luca Ghelfi: solidarietà per i giornalisti e i lavoratori, e un invito alle istituzioni

Mi rattrista sapere che due voci competenti e presenti sul territorio come E-TV e il quotidiano L’Informazione stiano attraversando un momento economicamente così difficile. I giornalisti di E-TV sono ormai una presenza familiare per molti modenesi, e il quotidiano L’Informazione ha in questi pochi anni conquistato una posizione di prestigio crescendo in autorevolezza.

Per questi motivi mi auguro che un tale gruppo editoriale possa trovare la forza di risollevarsi, perché non vadano perse tante competenze cresciute col lavoro di anni.

A questo proposito credo che sarebbe giusto che le istituzioni, correttamente intervenute per realtà storiche del territorio, come il Modena Calcio e il Gruppo Fini, in tempi più recenti, provino ad assumere un ruolo di mediatori in questa vertenza e aiutino la proprietà a mantenere viva questa voce dell’informazione locale.

 

Avv. Luca Ghelfi – Consigliere Provinciale – PDL


Crisi E’ TV-L’Informazione, solidarieta’ ai giornalisti

 

Confcooperative Modena è solidale con tutti i giornalisti del gruppo editoriale È tv-L’Informazione, in particolare con quelli dichiarati in esubero dalla proprietà. «Soprattutto in questo momento in cui la libertà di stampa sembra minacciata, siamo preoccupati per il futuro di un’emittente televisiva e di un quotidiano che a Modena hanno contribuito ad arricchire il panorama e il pluralismo informativi – afferma il presidente di Confcooperative Modena, Gaetano De Vinco – Speriamo vivamente che venga al più presto trovata una soluzione che, insieme ai posti di lavoro, garantisca lo sviluppo di un gruppo editoriale importante per la realtà non solo provinciale, ma regionale».

 

Confcooperative

ufficio stampa: Silvio Cortesi


Solidarietá Fiom ai lavoratori del gruppo E’ TV-L’Informazione

 

Il  Comitato  Direttivo  della Fiom/Cgil di Modena riunito, venerdì 18 settembre  2009,  esprime  solidarietà e profonda vicinanza ai lavoratori e lavoratrici   del  gruppo  editoriale  E’  Tv-L’Informazione  che  fa  capo all’imprenditore Spallanzani.

 

Il gruppo ha dichiarato 37 esuberi su un totale di 67 giornalisti. Oltre ad essere  un  dramma il licenziamento in una fase di crisi come questa in cui diventa  quasi impossibile trovare soluzioni alternative, il dramma è anche nel  fatto  che si priverebbe il panorama dell’informazione di un’ulteriore voce.  Quindi,  oltre  al  danno,  la  beffa  di un ridimensionamento della pluralità e della ricchezza dell’informazione modenese.

Pertanto  la Fiom di Modena chiede il ritiro di tutti i licenziamenti e che venga  convocato  un  tavolo  di  confronto  per  tutelare  l’occupazione e salvaguardare la pluralità dell’informazione.

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

“Come ti liquido la Slepoj !”

La prematura scomparsa della psicologa, scrittrice, giornalista Vera Slepoj, ha destato sorpresa e cordoglio ma c’è anche chi l’ha citata solo per il giudizio negativo

I Lions a favore del volontariato

A conclusione dell’anno lionistico 2023/2024, il Lions Club Modena Estense, congiuntamente al Lions Modena Romanica, hanno erogato un contributo di Euro 8.000,00 a favore della