CPC, INCONTRO AZIENDA SINDACATI SU PIANI DI SVILUPPO

Condividi su i tuoi canali:

Il 2 settembre si è riunita presso Confindustria Modena una delegazione delle segreterie provinciali di Fim/Cisl Fiom/Cgil e Uilm/Uil con la CPC di Modena, Bomporto e
Camposanto, azienda metalmeccanica specializzata in componentistica in carbonio con circa 600 addetti, che ha illustrato ai sindacati i programmi di investimento nelle aree di Sant’Anna a Modena e il futuro piano industriale che prevede soluzioni estremamente innovative e avveniristiche nel settore automotive e trasporto terra-cielo (mezzi a guida autonoma e droni) con l’utilizzo di tecnologie e lavorazioni capaci di portare la Motor Valley modenese a realizzare e scrivere nuovi traguardi per il futuro.

Nel piano si prevedono più di 500 assunzioni sia come personale produttivo che di ricerca e sviluppo, in uno stretto legame con le università di Modena-Reggio e Bologna. Il livello occupazionale di CPC si rafforzerà nel tempo e supererà i 1.200 addetti.
Trattandosi di un primo incontro legato alla presentazione di piani e programmi di grande rilevanza presenti e futuri sarà indispensabile anche in futuro mantenere un
livello di confronto alto tra impresa, sindacati di categoria e Confindustria Modena per poter ragionare, ciascuno nel proprio ruolo di competenza, di eventuali
problematiche e criticità su future acquisizioni e stabilizzazioni del personale che dovessero riscontrarsi, al fine di trovare soluzioni.

Fim, Fiom e Uilm ritengono che si sia trattato di un primo incontro informativo, al quale dovranno seguire ulteriori momenti di confronto per comprendere meglio le complessità di un’impresa che ha avuto e avrà un’evoluzione così importante. I sindacati auspicano per il futuro un consolidamento delle relazioni sindacali e un tavolo di confronto permanente che possa accompagnare la realizzazione degli obiettivi prefissati con particolare riguardo all’innalzamento dei livelli di partecipazione, elemento vincente per i lavoratori che rappresentiamo.


Fim-Cisl Emilia Centrale

Fiom-Cgil Modena

Uilm-Uil Modena

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Chi sporca, paga

O, almeno, così dovrebbe essere. Il sacro diritto al dissenso e alla protesta, che nessuno si sogna di negare, non deve sconfinare oltre i limiti.

Prepararsi a diventare vecchi

Un sacerdote, in un’omelia rivolta a un gruppo di settantenni, ha invitato a ‘prepararsi a diventare vecchi’ e la prima reazione: intanto vecchio bisogna riuscire

“Tutta un’altra aria”

È questo il titolo del convegno nel quale, i ricercatori di CNR-ISAC, ART-ER, PRO AMBIENTE e del Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” di ingegneria sanitaria